FRANCESCO DONADONI
Cronaca

Romano di Lombardia, dopo lo spritz si mette alla guida. Multa da 5mila euro

Sotto accusa un 49enne romeno: non ha nemmeno la patente. Il furgoncino è stato sequestrato, guai anche per il titolare dell’azienda per cui lavora il conducente

Controlli e multe (Archivio)

Controlli e multe (Archivio)

Romano di Lombardia, 13 settembre 2023 – Gli costerà caro quell’aperitivo bevuto in centro a Romano di Lombardia, paese della Bassa Bergamasca. Esattamente quanto? Oltre cinquemila euro. Ma c’è una spiegazione. A far salire il conto non sono stati lo spritz e salatini, ma la multa della Polizia locale che lo ha fermato alla guida poco dopo.

Erano le 18,30 di sabato scorso quando è stato notato un furgoncino Fiat nella centralissima piazza Fiume, nella cittadina della Bassa Bergamasca, che stava zigzagando tra le auto in sosta. La pattuglia lo ha trovato ancora come se fosse incapace di trovare la via d’uscita del parcheggio.

Quando gli agenti lo hanno fermato, hanno subito capito la ragione di quella strana traiettoria, come ha poi confermato l’alcoltest. Il conducente, di origine romena, ma residente a Romano di Lombardia, aveva una concentrazione di alcol nel sangue di poco inferiore a 5 volte il limite di legge.

Non solo, quando gli agenti gli hanno chiesto la patente è emerso che non l’aveva mai conseguita, né nel Paese d’origine, né in Italia.

Per questo il 49enne, oltre alla denuncia per guida in stato d’ebbrezza, è stato multato di 5.100 euro. Il furgoncino è stato sequestrato e nei guai è finito anche il titolare dell’azienda per cui il rumeno lavora, che dovrà pagare 400 euro per l’incauto affidamento del mezzo.