Bergamo, bando per 91 case popolari: quartieri e i requisiti per fare domanda

Gli appartamenti sono adatti a ospitare nuclei da una a sei persone, in otto zone della città

Bando per case popolari a Bergamo

Le disponibilità sono al momento nelle zone di Carnovali, Clementina Colognola, Grumellina, Loreto, Malpensata, Monterosso e Valtesse

Bergamo, 20 marzo 2024 – Cresce sempre di più la domanda di alloggi a Bergamo. Per cercare di rispondere alla fame di case, Comune e Aler hanno deciso di assegnare nei prossimi mesi 91 abitazioni: 21 comunali e 70 dell’Azienda lombarda per l’edilizia residenziale. Le domande, da compilare in modalità telematica sulla piattaforma informatica regionale www.serviabitativi.servizirl.it, andranno presentate dal 20 marzo (dalle 0) al 20 maggio (alle 12).

Secondo il sindacato dell’Unione Inquilini sono mille le famiglie in attesa di un tetto. Il patrimonio comunale conta 972 appartamenti, di cui 211 sfitti per carenze strutturali o di manutenzione. Dei 21 alloggi di proprietà di Palazzo Frizzoni, 12 saranno assegnati nello stato di fatto, con lavori di manutenzione (di importo massimo di 8mila euro) a carico dell’utente. Spesa che sarà scalata sul canone d’affitto nei mesi successivi.

Isee

Novità anche per quanto riguarda l’Isee: fatto salvo che ai nuclei familiari in condizioni di indigenza (Isee pari o inferiore a3mila euro) è destinato il 20% delle unità abitative disponibili in via prioritaria, potranno presentare domanda anche i nuclei familiari con indicatore economico fino a 16mila euro.

Per quanto riguarda le 70 unità immobiliari di Aler, 28 saranno immediatamente assegnabili e 42 saranno disponibili dopo essere state sistemate. "I 70 alloggi a bando in città – spiega il presidente di Aler Corrado Zambelli – sono un bel numero, ma ne abbiamo 266 in provincia assegnabilI".

Dove

Gli alloggi a bando si trovano in diversi quartieri cittadini: Carnovali, Clementina, Colognola, Grumellina, Loreto, Malpensata, Monterosso e Valtesse. La metratura media è di 60,32 mq (da 39 a 108) potenzialmente adatti a ospitare nuclei da una a sei persone. Il pacchetto prevede anche di assegnare tre appartamenti a Gorle (due del Comune e uno di Aler) e uno a Torre Boldone di Aler. "Saremmo i più felici del mondo – sottolinea l’assessore alla Casa di Bergamo Marzia Marchesi – se avessimo le risorse per sistemare gli appartamenti, e faremo di tutto per recuperarle. È un bando importante, perché sappiamo che la domanda di alloggi è estremamente alta".