Dalila Bianchi (foto da Facebook)
Dalila Bianchi (foto da Facebook)

Alzano Lombardo (Bergamo), 24 novembre 2021 - La Procura di Bergamo ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per fare chiarezza sulla morte della 28enne Dalila Bianchi. La giovane si era presentata alle 6 di lunedì mattina al pronto soccorso dell'ospedale di Alzano Lombardo, con dolori e febbre alta. Secondo il racconto della sorella, Valeria Bianchi, la giovane sarebbe stata dimessa verso mezzogiorno con la diagnosi di una infezione alle vie urinarie. Nella notte, però, le sue condizioni si sono aggravate ed è morta tra le braccia della madre.

La Procura sta sentendo medici e parenti per ricostruire l'anamnesi della paziente, al fine di ottenere un quadro il più possibile particolareggiato delle notizie che riguardano le circostanze che hanno portato all'improvviso decesso della ragazza. Sono state acquisite le cartelle cliniche e disposta l'autopsia per la giornata di giovedì La famiglia si è invece rivolta ad un legale, l'avvocato Benedetto Maria Bonomo.