Pavia, 1 gennaio 2017 - Tragedia a Mortara, nel Pavese, la sera di San Silvestro. Un bambino di due anni è precipitato dal quinto piano di un palazzo ed è morto per le ferite riportate. Sul posto è arrivato il personale del 118 che ha trovato il piccolo in arresto cardiaco e ha cercato di rianimarlo. Con l'elisoccorso è stato trasportato all'ospedale di Vigevano dove non si è potuto far altro che constatarne il decesso. 

Il piccolo era in casa con la madre, una 37enne egizianache stava preparando la cena e doveva badare anche al fratellino di un anno, mentre il padre, connazionale di 49 anni, la notte di San Silvestro l'avrebbe trascorsa al lavoro: è custode in un'azienda nel Milanese. La famiglia abita in un palazzo di sei piani e il oloro appartamento è proprio sopra il portone d'ingresso. 

Secondo quanto si è appreso, il bambino, sarebbe caduto dopo essere salito su un tavolo della cucina sistemato accanto ad una finestra dell'appartamento. La dinamica dell'incidente è comunque ancora in corso di ricostruzione da parte delle forze dell'ordine. Pare però che il piccolo sia sfuggito per un attimo all'attenzione dei familiari, si sia sporto e sia precipitato, tradito dalla finestra con meccanismo di apertura a compasso, a 45 gradi, che non era agganciata ma inavvertitamente era stata lasciata solo accostata. E' caduto sull'asfalto, accanto a una piccola striscia di terreno con una siepe che separa il marciapiede piastrellato dal parcheggio e che avrebbe potuto attutire leggermente l'urto.