Milano, 21 novembre 2014 - Sono 41 gli alloggi a canone calmierato, 22 i posti del residence sociale e due le attività commerciali che fanno parte del piano Via Padova 36, una casa tante storie. Si tratta di un progetto di housing sociale realizzato attraverso il recupero e la valorizzazione di uno stabile d’epoca.

«Anni fa via Padova era un esempio negativo di quartiere dove non si poteva vivere, pieno di tensione e di pericoli - ha detto il presidente di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, nel corso dell’inaugurazione -.Noi ci siamo impegnati in decine di progetti che investissero in queste comunità per ristabilire il concetto di coesione sociale, in modo da far sì che anche chi vive in questi contesti si sentisse a casa», ha aggiunto.

Il progetto è promosso da Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, Fondazione housing sociale, Fondo immobiliare di Lombardia e Abitare sociale metropolitano.

I 41 appartamenti sono ora abitati da famiglie giovani, coppie, nuclei monoparentali, anziani e persone con fragilità. Di questi 41,sono sei quelli assegnati a cooperative sociali. Al primo e al secondo piano della scala C dello stabile è stato realizzato un residence da 22 posti, per rispondere a necessità abitativa e temporanee di lavoratori studenti e parenti di degenti ospedalieri, mentre al piano terra, lungo via Padova, sono nati due progetti di imprenditoria sociale: un negozio di abbigliamento di seconda mano di qualità e un punto vendita di un’innovativa capsula di caffè del commercio equo e solidale completamente riciclabile.