Milano, 1 novembre 2016 - Una mostra per celebrare l’anniversario di uno dei luoghi più amati e visitati della città, un vero e proprio museo a cielo aperto ricco di arte e di storia, aperto ai cittadini dal 2 novembre 1866. Si chiama "Ieri - Oggi - Domani: 150 anni del Cimitero Monumentale", l'esposizione che inaugurerà domani, alle 18, all'Urban Center sotto la Galleria Vittorio Emanuele. Un'esposizione articolata in tre sezioni: il Passato (Ieri), nelle immagini di avvenimenti che hanno fatto la storia di Milano; il Presente (Oggi), visto con gli occhi di chi si adopera per tutelare, conservare e valorizzare le opere d’arte; il Futuro (Domani), per consegnare alle prossime generazioni la conoscenza di un patrimonio artistico in gran parte ancora non censito. e lanciare un allarme sullo stato di capolavori come la "Nike" di Fontana, il Mosé Bianchi e il Canova con la speranza che vengano tutelati e conservati.

Il Cimitero Monumentale aprì il 2 novembre 1866 con il sindaco Beretta (primo sindaco della Milano postunitaria) e Monsignor Calvi che benedisse il cimitero e il primo defunto, Gustavo Adolfo Noseda, promettente compositore morto di tisi a 27 anni mentre stava per debuttare alla Scala e che lasciò un fondo al Conservatorio, il Fondo Noseda, formato da più di diecimila volumi, compresa l’unica partitura originale esistente dell’"Europa riconosciuta" di Salieri, l'opera che inaugurò il teatro nel 1776. La  tomba di Noseda oggi versa in totale degrado, come tante altre.

La mostra rimarrà esposta fino al 14 novembre ed è organizzata dagli Amici del Monumentale, l'associazione presieduta da Carla De Bernardi, sempre affiancata da Lalla Fumagalli, che dopo anni di lavoro in archivio restituisceo alla città testimonianze importanti della sua storia. Testimonianze che verranno riprese nel libro "La Piccola Città", a cura di Carla De Bernardi, che uscirà a breve per Jaca Book, con molti dettagli sul Monumentale. La prefazione dovrebbe essere curata dal sindaco Giuseppe Sala. L'ingresso alla mostra all'Urban Center è libero. Accesso dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18.