Campione d'Italia (Como), 10 novembre 2017 - Una settimana intensa per la Casa da Gioco campionese che nella giornata di sabato 4 novembre ha superato il milione d’incasso, una somma che non veniva raggiunta da mesi ed è stata ottenuta grazie all’aumento di gioco del 30 per cento ai tavoli e alle slot machines, durante la 25° edizione dell’Italian Poker Open.

“Per Casinò Campione d’Italia è stato un onore poter ospitare questo evento – ci dice l’amministratore unico Marco Ambrosini –. La nostra casa da gioco da anni è diventata un punto di riferimento anche nel poker, accanto ai giochi tradizionali. Un torneo avvincente capace di appassionare tanti nostri clienti quello che si è appena concluso, ma è bene ricordare che a Campione d’Italia il poker e le sue varianti si possono giocare tutti i giorni dell’anno”.

Inaugurato lo scorso 31 ottobre da un blitz delle Iene – gli inviati della celebre trasmissione televisiva di Italia Uno – che hanno portato un po’ di subbuglio tra i giocatori del Salone delle Feste con la loro ironia dissacrante, per chiudersi ieri con il sorriso di Andrea Shehadeh che si è assicurato un premio da 300mila euro.

Un torneo da record con ben 3.003 giocatori arrivati da tutta Europa. Una settimana vissuta tra rilanci, bluff e mani al cardiopalma, con le sfide che spesso sono proseguite anche al di fuori del torneo ufficiale, coinvolgendo 4.964 giocatori che in questi giorni hanno dato l’assalto ai tavoli della casa da gioco dell’enclave per un montepremi totale di 1 milione e 800mila euro. Un successo orchestrato da Andrea Bettelli di Campione Poker Team. A fare la parte del leone gli italiani che si sono confermati sempre di più amanti del poker, in buona compagnia visto che il 35% dei giocatori arrivava dal resto d’Europa.

Alla fine a trionfare è stato il milanese Andrea Shehadeh, nonostante i soli 23 anni già poker player professionista che nel 2017 ha collezionato due primi posti in altrettanti tornei al Casinò Campione d’Italia, all’Ipo e al Only The Barracudas 37 nell’aprile scorso, al quale vanno aggiunti i 110mila euro vinti all’888 Live di Barcellona, per un totale di oltre 500mila euro di montepremi conquistati. “Volevo vincere e fare bene perché desideravo vendicare alcuni colpi andati male a Barcellona tra Festival e Championship. Ovviamente non pensavo di vincere su 3.003 entries. Ma quando il field si è assottigliato e sono arrivato al terzo giorno, e quindi rimanevamo sempre meno avversari in gioco, ho iniziato a crederci”, ha confidato il vincitore al termine del torneo. Nell’ultima mano il suo incredibile talento gli ha permesso di battere Mario Liapi, pupillo del campione Giuliano Bendinelli. Nell’attesa della rivincita potrà consolarsi con i 160mila euro vinti ieri al tavolo verde, mentre il gradino più basso del podio è toccato a Giuseppe Fichera, che si è aggiudicato 100mila euro.

Toccherà a lui rappresentare l’Italia al main event Wsop di Las Vegas. "Un sogno che si avvera – spiega – il sogno di ogni pokerista! Andrò al 100 percento ed è davvero una grande soddisfazione!". Un premio destinato a chi si registrava online sul sito IPO, partecipando a una sfida nella sfida. Chi si sarebbe piazzato primo tra i registrati avrebbe vinto il pacchetto per Las Vegas. Solo il ticket vale 10.300 dollari, più volo e hotel per la Sin City. Completano la classifica dei finalisti Matteo Mossini al quarto posto (70mila euro vinti), Angela Del Re (50mila euro), Claudio Di Giacomo (40mila), Lorenzo Durante (30mila) e Marino Ferrara (20mila).