Un momento del festival con Munari, Beruschi, Vanzina e Della Casa
Un momento del festival con Munari, Beruschi, Vanzina e Della Casa

Busto Arsizio (Varese), 6 aprile 2019 - Cala il sipario oggi sul Baff- Busto Arsizio Film Festival, edizione numero 17. Una settimana di incontri, dibattiti e proiezioni di film, tante emozioni regalate dalle opere presentate e dagli ospiti, una kermesse che ancora una volta ha confermato il suo valore con la direzione artistica di Steve Della Casa e Paola Poli. Questa sera alle 20.30 al Cinema Teatro Manzoni il “red carpet” e le premiazioni. «Sono orgogliosa – commenta Manuela Maffioli, assessore alla Cultura – è un motivo per me di grande soddisfazione che la città ospiti questo festival, un appuntamento importante che si conferma anche per il sostegno al cinema italiano. E’ stata una settimana di grande cinema, con importanti anteprime e il coinvolgimento dei giovani e delle scuole».

Busto Arsizio e il cinema: sembrava una sfida impossibile, invece il successo della manifestazione dimostra quanto invece la città sia ormai legata alla settimana d’arte. continua Maffioli: «l’esperienza del Baff bene si inserisce nel nostro impegno che è quotidiano di lanciare sempre di più busto arsizio nella cultura nelle sue varie manifestazioni». soddisfazione esprime anche Gigi Farioli, assessore alla pubblica istruzione che sottolinea: «la caratteristica del Baff che si evidenzia come la perla più significativa è il coinvolgimento dei giovani, delle scuole, questa attenzione ha portato a sviluppare progetti di educazione e formazione al linguaggio cinematografico, sono semi che stanno germogliando. e la cosa di cui sono più orgoglioso è che attori e registi che sono stati ospiti e protagonisti di incontri nelle scuole mi hanno detto che non hanno mai trovato in altre realtà giovani così attenti e preparati. un percorso di cui essere fieri, e su questa strada si deve continuare». stasera al teatro manzoni il finale con le premiazioni.

Ecco i premi che saranno assegnati nella serata condotta da steve della casa, madrina Daniela Virgilio: migliori film “Il primo re” di Matteo Rovere, miglior attore Ivano Marescotti per il ruolo di Giorgio Vasari nel film “ Michelangelo infinito” di emanuele imbucci, miglior attore non protagonista Antonio Catania per il film “dieci giorni senza mamma” di Alessandro Genovesi, miglior attrice non protagonista Anna Ferzetti per il film “domani è un altro giorno” di Simone Spada, premio la Prealpina a Neri Parenti, uno big del cinema popolare, giornate del cinema d’animazione a Fusako Yasaki, designer e scultrice giapponese, premio speciale Icma a Cristina Donadio.