Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Scritte ingiuriose contro gli Alpini: coro di condanne

Le stesse Penne Nere hanno poi coperto con vernice le frasi dell’atto vandalico

Sono state scoperte ieri mattina a Induno Olona delle scritte ingiuriose contro gli Alpini, realizzate molto probabilmente nella notte tra venerdì e sabato. Le frasi, scritte con uno spray nero, hanno imbrattato il muro di un’abitazione posto all’inizio di via San Giorgio, poco lontano dalle scuole e dalla palestra comunale. L’episodio è stato denunciato su uno dei gruppi Facebook del paese, "Induno Olona… segnalazioni, proposte & idee", dove è stata pubblicata anche una foto che ritrae le scritte. Immediato lo sdegno da parte degli abitanti di Induno. "Come si può tollerare una simile mancanza di rispetto?";"veramente un gesto ignobile"; "è una cosa vergognosa": questi alcuni dei commenti che si leggono sul gruppo social. Oltre alle scritte sono stati imbrattati anche i vicini cartelli che indicano proprio la sede degli Alpini. Sul fatto si è espresso subito il sindaco di Induno Marco Cavallin, condannando il gesto. "Sobillati forse dai recenti fatti di cronaca avvenuti a margine dell’Adunata Nazionale, sui quali spetta far luce solo e unicamente alla Magistratura, di cui abbiamo assoluta fiducia, i soliti cretini hanno pensato bene di sporcare col loro pensiero meschino il paese", scrive il primo cittadino, facendo riferimento alle polemiche in atto ormai da giorni a livello nazionale in seguito alle denunce di molestie presentate da alcune donne dopo l’evento di Rimini.

Il sindaco parla di scritte gravemente infamanti e ingiuriose e quindi assicura che le frasi saranno rimosse quanto prima e che saranno perseguiti i responsabili. E nell’arco di poche ore la comunità di Induno si è subito messa all’opera: gli stessi Alpini hanno raggiunto la via con pennelli e vernice per coprire le frasi protagoniste dell’atto vandalico. Al capogruppo degli Alpini di Induno Olona Maurizio Farè è giunta la simbolica solidarietà dell’intera cittadinanza proprio per voce del primo cittadino, che in un messaggio su Facebook esprime profonda gratitudine per tutto ciò che gli Alpini fanno sul territorio di Induno e per l’Italia intera. "Gli Alpini meritano rispetto e gratitudine - conclude il sindaco Cavallin - se qualcuno ha sbagliato pagherà individualmente la sua colpa, per quello che ha fatto e non certo per come era o non era vestito. W gli Alpini, W l’Italia per bene".

L.C.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?