ROSELLA FORMENTI
Cronaca

Sarà un autunno caldo per i cantieri. Via libera ai progetti strategici

A Busto Arsizio un piano da 30 milioni per Fili Urbani, riqualificazione ex Macello e teleriscaldamento

Sarà un autunno caldo per i cantieri. Via libera ai progetti strategici

Sarà un autunno caldo per i cantieri. Via libera ai progetti strategici

Avanti tutta. Via libera dalla giunta Antonelli a tre progetti strategici, valore complessivo delle opere 30 milioni di euro, la riqualificazione dell’ex Macello civico, nel piano di Fili Urbani l’intervento all’ex comando dei vigili nell’area del mercato e l’allacciamento della rete di teleriscaldamento al termovalorizzatore Neutalia di Borsano. Passi significativi per proseguire l’iter che riguarda la realizzazione di alcuni interventi sui quali ha puntato l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Emanuele Antonelli, importanti per il futuro della città.

La giunta ha preso atto del progetto definitivo denominato "Sviluppo dei sistemi di teleriscaldamento di Busto Arsizio e Legnano/Castellanza con collegamento al termoutilizzatore Neutalia" approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società Amga Legnano Spa in qualità di Capofila dell’Ati (associazione temporanea di impresa)Amga-Agesp-Neutalia. L’importo complessivo dell’opera è pari a 20.071.477,64 di euro di cui 15.606.547 di euro finanziati dal Mase (Ministero dell’Ambiente). L’intervento, sottolinea Palazzo Gilardoni in una nota "non comporta oneri a carico del bilancio comunale visto che il relativo finanziamento è stato concesso all’Ati e che gli importi non ricompresi nel finanziamento saranno posti a carico delle società".

Nella stessa seduta dell’altro giorno approvato anche il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione dell’intervento di recupero del patrimonio edilizio e di efficientamento energetico dell’edificio "Pre-Boost – Ex-dispensario" (ex comando della Polizia locale), nell’ambito del progetto Fili urbani – Busto Breathe Generations, per una spesa complessiva di 1.420.042,46 euro. E’ il primo atto nell’ambito del grande piano di riqualificazione dell’area del mercato che sarà sottoposta a un completo restyling, finanziato da Regione Lombardia con 15 milioni di euro, l’avvio nel mese di settembre, con i lavori alla palazzina ex dispensario. Via libera infine al progetto definitivo/esecutivo dell’intervento di rifunzionalizzazione degli immobili compresi nell’area dell’ ex macello, il cui quadro economico di spesa ammonta a 9.200.000,00 euro, in parte finanziato con i fondi del Pnrr. Sarà indubbiamente un "autunno caldo" per i cantieri che saranno avviati in città, mentre dall’altro giorno sono ripresi i lavori all’ex Palaghiaccio nel rione di Beata Giuliana, per realizzare il nuovo Palaginnastica. È la volta buona.