ROSELLA FORMENTI
Cronaca

Rissa in stazione a Gallarate, squadra interforze controlla i cittadini stranieri: identificato un responsabile

Una serie di controlli seguiti all’episodio avvenuto lo scorso 3 giugno: due deferiti per immigrazione irregolare e per altri tre soggetti arriva il divieto di accesso in area urbana

La maxi rissa alla stazione. Denunciati dieci ragazzi: "Uno scontro tra fazioni"

La maxi rissa alla stazione. Denunciati dieci ragazzi: "Uno scontro tra fazioni"

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi anche a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica disposti a Gallarate dal Questore di Varese a seguito di alcuni episodi di rissa avvenuti nei pressi della locale stazione ferroviaria, nella giornata di giovedì è stato effettuato un servizio straordinario interforze al quale ha preso parte personale del Commissariato di polizia di Stato, del Reparto Mobile di Milano, della Polizia Ferroviaria, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Locale finalizzato alla verifica del rispetto della normativa in materia di immigrazione da parte di soggetti extracomunitari gravitanti nella zona.

Otto persone sono state accompagnate in Questura per essere sottoposte a fotosegnalamento in quanto privi di documenti di riconoscimento. All’esito degli accertamenti, anche con l’ausilio di personale specializzato dell’Ufficio Immigrazione, due soggetti sono stati deferiti per reati in materia di immigrazione irregolare e uno è stato riconosciuto e denunciato per aver concorso nella rissa del 3 giugno scorso.

Inoltre, a tre soggetti sono stati notificati altrettanti provvedimenti Dacur (divieto di accesso in area urbana) emessi dal Questore di Varese sempre per i fatti del 3 giugno scorso e, infine, uno straniero irregolare sul territorio nazionale è stato accompagnato presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Bari.