Per ricordare Maroni. In cantiere l’intitolazione di una via o una piazza

L’idea, avanzata dal consigliere della Lega Stefano Angei, sarà al vaglio del prossimo consiglio comunale che si riunirà giovedì a Palazzo Estense.

Per ricordare Maroni. In cantiere l’intitolazione  di una via o una piazza

Per ricordare Maroni. In cantiere l’intitolazione di una via o una piazza

Una via o una piazza, oppure un edificio o un luogo pubblico di Varese potrebbero portare presto il nome di Roberto Maroni. L’idea, avanzata dal consigliere della Lega Stefano Angei, sarà al vaglio del prossimo consiglio comunale che si riunirà a Palazzo Estense giovedì 30 novembre, in una seduta che vede già fissata la sua prosecuzione a martedì 5 dicembre, tanti saranno gli argomenti all’ordine del giorno: ben 18. In una delle due date dunque il consiglio sarà chiamato ad esprimersi in merito alla proposta che vuole ricordare una figura importante della politica varesina e italiana. Il testo della mozione elenca i ruoli istituzionali ricoperti da "Bobo", dal 1994 al 1995 e poi ancora dal 2008 al 2011 ministro dell’interno e dal 2001 al 2006 ministro del lavoro e delle politiche sociali. Quindi l’esperienza da governatore della Regione Lombardia, dal 2013 al 2018. "Auspico che questa mozione possa trovare la più ampia condivisione possibile", le parole usate dal consigliere Angei nel presentare la proposta. La Lega lancia dunque l’assist alla maggioranza di centrosinistra, che lo scorso settembre aveva invece bocciato la proposta di una via per Silvio Berlusconi. Ma a differenza dell’ex premier, Roberto Maroni oltre ad essere stato un varesino doc costituisce senz’altro un nome meno divisivo, capace di godere di grande stima anche da parte degli avversari politici. Lo dimostrano le parole con cui un anno fa lo ricordò il sindaco Pd Davide Galimberti, la sera dopo la scomparsa avvenuta il 22 novembre 2022. "Ho sempre apprezzato la sua capacità di saper parlare con tutti e molti. Anche a coloro e con coloro che non appartenevano alla sua parte politica", aveva detto il primo cittadino. Sarà dunque l’assise civica a esprimersi in merito, in un consiglio comunale che si preannuncia molto ricco e che vedrà un’altra proposta di intitolazione, questa volta da parte del sindaco, alla memoria di Ambrogio Vaghi, figura storica del Pci di Varese. Tra gli altri punti il bilancio, diversi progetti urbanistici dall’Ospedale Del Ponte all’ex macello e ben otto mozioni, su temi locali ed extra.