Malpensa, voli notturni: a giugno i nuovi orari

Per due settimane saranno sperimentati limiti alle deroghe sui decolli: non oltre mezzanotte e mezza

Aereo in fase di atterraggio (archivio)
Aereo in fase di atterraggio (archivio)

Malpensa (Varese), 28 maggio 2022 - I voli notturni erano argomento sul tavolo della riunione della Commissione aeroportuale che si è svolta nei giorni scorsi, i sindaci del Cuv erano in attesa di conoscere lo studio di Arpa relativo all’impatto del rumore con l’aumento dell’attività notturna prevista da Enav. Attualmente i decolli sono previsti fino alle 23.30 verso nord e successivamente alle 6.30 di mattina verso sud, scenario sottoposto a frequenti deroghe. La proposta di Enav ed Enac chiedeva invece, visto l’incremento del traffico nei mesi estivi, che i decolli verso nord proseguissero stabilmente almeno fino all’una di notte e le partenze anticipate alle 6 del mattino.

I sindaci del Cuv hanno bocciato la proposta ma nello stesso tempo hanno ottenuto il via per una sperimentazione,condivisa insieme ai sindaci del Castanese, che partirà dal primo giugno: per 15 giorni i decolli verso nord, che hanno un impatto pesante sui centri abitati di Somma Lombardo, Casorate Sempione e Arsago Seprio, non dovranno essere effettuati oltre le 00,30, quindi una limitazione alle deroghe che fino ad oggi lo consentono per ritardi o maltempo, situazioni che si verificano di frequente. Dopo due settimane di sperimentazione, i sindaci saranno di nuovo convocati nella commissione aeroportuale per valutare il risultato della sperimentazione, l’appuntamento è in calendario venerdì 17 giugno.

"La sperimentazione è un contentino per i sindaci affinché arrivino all’accordo sul Masterplan - dice Silverio Colombo, esponente del Comitato Vivere Coarezza - da troppi anni sentiamo parlare di aeroporto sostenibile, ma Malpensa non è per nulla sostenibile, oggi i sindaci se vogliono davvero tutelare i loro concittadini e l’ambiente devono battersi per un solo obiettivo: i voli di notte non ci devono essere, Malpensa deve essere chiuso dalle 23 alle 6,30 come succede negli scali europei". Colombo e il Comitato sommese bocciano la proposta della sperimentazione: "Noi subiamo disagi per il traffico aereo per 18 ore al giorno – sottolinea Colombo – un passo per migliorare davvero la qualità della vita è quello di sospendere l’attività notturna, il resto non serve". Il Comitato Vivere Coarezza critica anche il Masterplan 2035: "Lo sviluppo di Malpensa va fermato, la brughiera va salvata dall’ampliamento di cargo city, è un habitat unico che non può essere sacrificato".