Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 apr 2015

Restyling a Malpensa: terminal scintillante in vista dell'Expo

Fondamentale biglietto da visita per l'intero territorio. Lunedì l'inaugurazione alla presenza del ministro Delrio. 

di Rosella Formenti

19 apr 2015
featured image
Un’anteprima del nuovo look al Terminal 1 di Malpensa
featured image
Un’anteprima del nuovo look al Terminal 1 di Malpensa

Malpensa (Varese), 19 aprile 2015 - Taglio del nastro per i nuovi spazi realizzati al Terminal 1 di Malpensa, un restyling da 30 milioni di euro che consegna ai passeggeri un ambiente moderno nel segno dell’eccellenza. Malpensa è pronta con il nuovo look per Expo, che non potrebbe avere miglior biglietto da visita di un’aerostazione rinnovata e ampliata. Lunedì l’inaugurazione, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, del governatore regionale, Roberto Maroni, del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, del presidente di Sea, Pietro Modiano, del presidente di Enac, Vito Riggio, e del sovrintendente del Teatro alla Scala, Alexander Pereira.

Un intervento durato 16 mesi che si è concluso in tempo per Expo e che ha cambiato, rendendolo decisamente più moderno e attraente, l’interno dell’aerostazione, un luogo non solo di passaggio, ma da vivere. Dominano nell’ambiente, il cui progetto architettonico è di Gregorio Caccia Dominioni, i toni del bianco e del grigio e l’acciaio. Altro elemento caratterizzante è l’illuminazione studiata da Cinzia Ferrara. Il cuore del Terminal 1 è ora la nuova galleria commerciale che può essere raggiunta da tutti i passeggeri, Schengen e non: fiori all’occhiello la "piazza del lusso", che ospita le più prestigiose firme della moda, e la "piazza del gusto", mentre il nuovo duty-free da 2.000 metri quadri è uno dei più grandi d’Europa. Complessivamente, il rinnovo e l’ampliamento hanno interessato 23mila metri quadri, e oggi ciò che si presenta davanti agli occhi è uno spazio moderno, luminoso e tutto da vivere da parte del passeggero, che ha solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda lo shopping o la sosta per gustare prodotti di qualità (112 tra negozi, bar e ristoranti). Novità sicuramente gradita ai passeggeri quella che riguarda i filtri agli imbarchi, passati da 14 a 21, e tempi dei controlli così dimezzati.

Modiano, intervenendo a Malpensa per la presentazione di una ricerca sullo shopping di lusso (l’aeroporto è al secondo posto per gli acquisti dopo il quadrilatero della moda di Milano), ha espresso la sua soddisfazione per il risultato: "Nel 1998 Malpensa doveva essere uno degli aeroporti più belli e moderni d’Europa: ci avevamo creduto, ma non è andata. Adesso ci riproviamo". Lunedì a mezzogiorno, dunque, taglio del nastro: Malpensa è pronta per Expo, un biglietto da visita scintillante per i milioni di passeggeri che atterreranno proprio qui, nel cuore della brughiera del Basso Varesotto, prendendo visione anzitutto delle attrattive presenti nella "provincia dei 10 laghi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?