Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 lug 2022

Malnate, Carmela Fabozzi trovata morta in casa: si cerca l'assassino

 La donna aveva 73 anni: è stato il figlio, che abita con lei dopo la separazione, a dare l’allarme. L’ipotesi: uccisa a sprangate

24 lug 2022
lorenzo crespi
Cronaca
featured image
I carabinieri sul luogo del delitto e Carmela Fabozzi
featured image
I carabinieri sul luogo del delitto e Carmela Fabozzi

Malnate (Varese), 24 luglio 2022 - A trovarla è stato il figlio, quando è rientrato a casa nella serata di venerdì. Le sue urla hanno attirato i vicini che sono accorsi e hanno subito chiamato il 112. È avvenuta così la scoperta della morte di Carmela Fabozzi, 73 anni, rinvenuta senza vita nella sua abitazione a Malnate, cittadina alle porte di Varese e a due passi dalla Svizzera. La notizia è emersa nella mattina di sabato. Fuori dalla casa, il fratello della vittima, visibilmente sconvolto. "Non sappiamo ancora niente - le poche parole ai cronisti - mia sorella non era sola, viveva con mio nipote, che era qui con la mamma da circa un mese". L'ipotesi dei colpi di spranga L’uomo si era infatti trasferito dalla madre da poco, in seguito alla separazione dalla compagna. All’appartamento - in una casa di corte in via Sanvito, nel cuore della vecchia Malnate - sono stati posti i sigilli: il figlio è così tornato proprio dalla ex in Svizzera, dove ha trascorso la notte. Il corpo dell’anziana, trovato in una pozza di sangue, riportava ferite alla testa che sarebbero riconducibili a dei colpi sferrati con un oggetto contundente, si ipotizza una spranga. L’ipotesi più probabile sembra quella di un omicidio, dopo che nelle prime ore era emersa anche la possibilità di un incidente domestico. Ma nulla è escluso a priori. I carabinieri del Nucleo investigativo della Compagnia di Varese, che hanno effettuato gli accertamenti, non hanno trovato indizi che potrebbero ricondurre a una possibile colluttazione. In casa nessun segno di scasso Non c’erano segni di scasso, la casa era in ordine e non risulterebbero oggetti rubati. Sequestrato il telefonino della vittima per cercare di ricostruire le sue ultime ore. Ma solo l’autopsia darà una risposta sull’accaduto. Le indagini sono coordinate dalla Procura di Varese, e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?