La startup degli ex studenti Liuc. Nasce l’app a misura di universitari

L’ha ideata il gruppo targato StudentLINK che punta alla creazione di una grande community degli atenei

La startup degli ex studenti Liuc. Nasce l’app a misura di universitari

La startup degli ex studenti Liuc. Nasce l’app a misura di universitari

Nasce da un gruppo di lavoro costituito da ex studenti dell’Università Carlo Cattaneo Liuc freschi di laurea, si rivolge per il momento agli studenti della stessa università di Castellanza ma ha l’ambizione di diventare uno strumento a disposizione di tutti gli universitari: è scaricabile da ieri su AppStore e PlayStore, infatti, l’applicazione targata StudentLINK, startup nata per lavorare alla creazione di una grande community universitaria alla quale fornire servizi strettamente collegati al quotidiano di ogni studente. L’obiettivo dichiarato dell’applicazione (la startup è costituita da Nicolò Joswig, Francesco Manfra, Marco La Rocca e Alessio Serreli) è quello di diventare il principale punto di riferimento dello studente universitario lungo tutto il suo percorso accademico ed extra universitario. Come? Creando e sviluppando una community e un social network universitario in grado di avere accesso a un’ampia di gamma di servizi, tra cui scambio di appunti, ripetizioni, networking tra studenti, organizzazione di eventi, news, viaggi, sconti dedicati e numerosi altri contenuti innovativi. "Siamo molto fieri del lavoro svolto fino ad ora dal team e da tutti quelli che hanno deciso di prendere parte alla realtà StudentLINK - racconta Marco La Rocca, Ceo di StudentLINK -. Con costanza e impegno stiamo riuscendo a raggiungere un piccolo traguardo alla volta: prima abbiamo vinto il bando "Incubatore d’impresa 2022" promosso dalla Camera di Commercio di Como – Lecco e ora il lancio commerciale dell’applicazione su tutte le piattaforme…".

"Le principali sfide nel mondo tech per una startup in pre-seed come la nostra sono sicuramente legate alla mancanza di cash flow – spiegano Alessio Serreli e Alessio Giardina, a capo del team IT - e, di conseguenza, alla difficoltà di trovare persone in full time sul progetto che aiutino a rispettare deadline e obiettivi posti. Tuttavia, ci siamo impegnati al massimo per superare queste problematiche al fine di fornire agli studenti la soluzione più efficiente e intuitiva possibile". Ora saranno proprio gli studenti della Libera Università Carlo Cattaneo di Castellanza, invitati già da ieri a scaricare l’applicazione, a fornire un primo riscontro pratico capace di guidare le prossime mosse del giovane gruppo di lavoro.