Quotidiano Nazionale logo
1 apr 2022

La rapinatrice con pistola e tirapugni prendeva di mira i possessori di catenine e Rolex

Tradatese classe 1987 fermata dopo diversi colpi messi a segno nel Milanese

Una vera e propria rapinatrice di professione, specializzata nei furti con destrezza di orologi prestigiosi e collane. Nella sua "collezione", in particolare, spiccano i Rolex. L’ultimo colpo, messo a segno a Cinisello Balsamo, hinterland nord di Milano, le è costato però la segnalazione alla Procura della Repubblica di Monza, dove è stata deferita dopo un episodio del 24 marzo.

La rapinatrice è una donna di Tradate, in provincia di Varese, classe 1987, che in via Cilea a Cinisello, aveva sottratto sotto minaccia un orologio e una catenina d’oro a un signore anziano. La 34enne se ne è andata via con un bottino del valore complessivo di 12mila euro. Tanto semplice quanto rodata la modalità di "lavoro": la malvivente, anche in questo caso, si trovava a bordo di una Fiat Panda e ha minacciato la vittima anziana di avere una pistola nella borsa. A quel punto, l’anziano non poteva che cedere e consegnare i monili d’oro.

L’altra mattina gli agenti del commissariato di polizia di Cinisello hanno così proceduto a deferire la rapinatrice seriale alla Procura di Monza. Oltre a raccogliere gli elementi del caso di via Cilea, la polizia ha effettuato anche una rapida attività investigativa che ha portato gli operatori fino a Seveso per effettuare la perquisizione domiciliare.

Nella città brianzola, dove si trova l’abitazione della donna, gli agenti hanno trovato tutti gli strumenti del "mestiere" della rapinatrice seriale. Gli operatori hanno infatti sequestrato una pistola a salve, due tirapugni, un manganello telescopico e una mazza da baseball.

Laura Lana

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?