Incidente in mountain bike a Sirtori (Lecco): muore settantenne

Un ciclista di 75 anni è morto mentre percorreva un sentiero nei boschi del Parco regionale di Montevecchia. I soccorsi sono arrivati troppo tardi: nonostante i tentativi di rianimarlo, non è stato possibile salvarlo. Si è trattato di una fatalità.



Incidente in mountain bike a Sirtori (Lecco): muore settantenne

Incidente in mountain bike a Sirtori (Lecco): muore settantenne

SIRTORI (Lecco)

Giuseppe è caduto a terra, si è rialzato frastornato, poi è crollato di nuovo, senza più riprendersi. Ieri mattina un ciclista è morto dopo essere rovinato al suolo con la sua bici. Si tratta di Giuseppe Caprari, aveva 75 anni, era originario di Reggio Emilia e abitava a Paderno Dugnano. In sella alla sua mountain bike stava percorrendo un sentiero nei boschi del Parco regionale di Montevecchia e della Valle del Curone, al Lissolo, tra Sirtori e La Valletta Brianza. Era con un amico, un coetaneo di Milano: "Era davanti a me, ha scartato ed è finito a terra", ha raccontato. A soccorrerlo sono arrivati i volontari della Croce bianca di Merate e i volontari della Protezione civile che si trovavano in zona per fornire servizio di assistenza e pronto intervento durante una gara ciclistica, la Maraton bike della Brianza. Sono stati mobilitati anche i sanitari dell’eliambulanza di Areu di Como rientrati quasi subito alla base a Villa Guardia, perché Caprari ormai era morto, nonostante i tentativi di rianimarlo. Non è chiaro se sia morto per i traumi che ha riportato nella caduta o se sia stato stroncato da un malore che potrebbe aver provocato la caduta. Si è comunque trattato di una fatalità e il magistrato di turno non ha ritenuto necessario svolgere accertamenti. Daniele De Salvo