Il Lago Maggiore a Luino risale di livello ma i porti sono invasi da legname

Le forti piogge sul Varesotto hanno portato un effetto benefico al Lago Maggiore, ma hanno anche portato materiale legnoso nei porti delle cittadine lacustri. L'Autorità di bacino sta cercando le risorse per finanziare l'intervento di pulizia straordinaria.



Il Lago Maggiore a Luino risale di livello ma i porti sono invasi da legname

Il Lago Maggiore a Luino risale di livello ma i porti sono invasi da legname

Le forti piogge sul Varesotto tra domenica e lunedì hanno portato un effetto benefico sul livello del Lago Maggiore, che è risalito di oltre un metro. La quantità d’acqua caduta in due giorni, corrispondente all’intera pioggia attesa nel mese di agosto, ha scongiurato ulteriori limitazioni al servizio di navigazione messo in difficoltà dalla siccità delle settimane precedenti. Ma per il Verbano c’è anche il rovescio della medaglia: materiale legnoso ha invaso i porti delle cittadine lacustri. È il caso di Luino e Maccagno con Pino e Veddasca. "L’Autorità di bacino lacuale si sta muovendo per finanziare un intervento di pulizia straordinaria dei porti attraverso una ditta esterna specializzata", dicono dal gruppo di maggioranza del Comune che ha come sindaco Fabio Passera, che è anche presidente dell’Autorità di bacino Maggiore, Comabbio, Monate e Varese. Un’operazione particolarmente onerosa, considerato che lo smaltimento del legname è considerato rifiuto speciale da conferire in apposite discariche. "L’evento, dalle proporzioni preoccupanti, non era preventivabile: si stanno reperendo le risorse per finanziare l’intervento".L.C.