Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 lug 2022

Il comitato Varese in Salute "La sanità in cima alle priorità"

Sono 25 i “saggi“ coordinati dal medico Guido Bonoldi a supporto delle attività del Comune

1 lug 2022
lorenzo crespi
Cronaca
I professionisti del mondo della sanità riuniti nel comitato presentato ufficialmente a Palazzo Estense
I professionisti del mondo della sanità riuniti nel comitato presentato ufficialmente a Palazzo Estense
I professionisti del mondo della sanità riuniti nel comitato presentato ufficialmente a Palazzo Estense
I professionisti del mondo della sanità riuniti nel comitato presentato ufficialmente a Palazzo Estense
I professionisti del mondo della sanità riuniti nel comitato presentato ufficialmente a Palazzo Estense
I professionisti del mondo della sanità riuniti nel comitato presentato ufficialmente a Palazzo Estense

di Lorenzo Crespi

Ci sono l’ex rettore dell’Università dell’Insubria Renzo Dionigi, il già senatore Antonio Tomassini e Carlo Lucchina, che fu direttore generale della sanità lombarda. Bastano questi tre nomi per avere un’idea della professionalità e delle competenze a disposizione del comitato “Varese in salute“, presentato ufficialmente a Palazzo Estense. Una realtà istituita formalmente a inizio giugno, ma che ha già iniziato da diversi mesi la sua attività.

Sono 25 i “saggi“ del mondo della sanità che ne fanno parte, insieme a Guido Bonoldi, medico specialista in medicina interna, che è anche consigliere comunale con delega alla sanità.

Proprio a lui spetta il ruolo di coordinatore del comitato, che traduce in realtà quanto il sindaco Davide Galimberti aveva auspicato un anno fa nella campagna per le amministrative, mettendo la salute al primo posto del programma elettorale.

Da quello che era stato annunciato come un manifesto, si è passati ora a un organo operativo, che ha definito i primi temi da affrontare. "Abbiamo individuato cinque argomenti – ha detto Bonoldi – su cui vogliamo lavorare in questa prima fase organizzandoci in gruppi di lavoro, ognuno dei quali avrà un referente. Si tratta di Pgt, case di comunità, food policy, salute mentale ed educazione sanitaria nelle scuole. Il comitato vuole essere un laboratorio di idee, che possa supportare l’azione amministrativa per quanto riguardano le competenze comunali in ambito sanitario, ma anche lanciando proposte e iniziative. "Nasce con uno spirito di collaborazione e di risoluzione delle problematiche", ha sottolineato il sindaco Davide Galimberti.

Renzo Dionigi ha rimarcato l’assoluta novità. "Prima di oggi una cosa del genere non era mai stata fatta a Varese". Antonio Tomassini ha parlato di una novità molto piacevole per dare risposte ai cittadini di Varese.

Del comitato fanno parte Giovanna Beretta, Filippo Bianchetti, Franco Caravati, Matteo Casali, Fanny Ceconi, Renzo Dionigi, Hicham El Moutaoukil, Fiorella Gazzetta, Cinzia Iommazzo, Andrea Larghi, Emanuele Lettieri, Carlo Lucchina, Alberto Macchi, Leonardo Mendolicchio, Giulio Minoja, Antonella Monachello, Raffaele Novario, Francesco Perlasca, Graziella Pinotti, Salvatore Pisani, Andrea Pomi, Vincenzo Salvatore, Giovanna Scienza, Simona Sessarego e Antonio Tomassini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?