Idranti in azione alla Ferramenta. Paura in centro

Ieri pomeriggio un incendio ha interessato la storica Gigi Ferramenta di Corbetta. I vigili del fuoco sono intervenuti tempestivamente con tre mezzi e i Carabinieri hanno bloccato l'ingresso in via Brera. Fortunatamente non si sono registrati feriti. Le cause del rogo sono ancora da chiarire.

Idranti in azione alla Ferramenta. Paura in centro
Idranti in azione alla Ferramenta. Paura in centro

Un vasto incendio ha interessato, nel pomeriggio di ieri, la storica Gigi Ferramenta di via Brera a Corbetta. Per cause da chiarire, verso le 16, si è sviluppato il rogo tra la ferramenta e il negozio di biciclette con le fiamme che sono salite fino al tetto. E’ una zona situata nel pieno centro di Corbetta dove in molti hanno visto quel che è accaduto. "Ero passata da via Brera proprio poco prima dell’incendio – ha detto Eria Pravettoni – Quando ho visto una coltre di fumo intenso con le fiamme che uscivano dal negozio e il proprietario in strada sotto shock. Subito sono arrivati i vigili del fuoco". Intervenuti immediatamente i vigili del fuoco di Inveruno con tre mezzi, Corbetta, Magenta e Rho, oltre ai Carabinieri che hanno bloccato l’ingresso in via Brera fin dall’incrocio semaforico per il cimitero, per consentire le operazioni di spegnimento. I pompieri sono saliti con la scala sul tetto per accertare i danni. A scopo precauzionale una persona anziana con difficoltà a deambulare, che vive nel complesso attiguo al locale dove è scoppiato l’incendio, è stata allontanata. "Siamo dispiaciuti per quanto accaduto alla storica ferramenta corbettese – ha commentato il sindaco di Corbetta Marco Ballarini – Fortunatamente non si sono registrati feriti e questo anche grazie al tempestivo intervento di vigili del fuoco e carabinieri. Siamo vicini anche ai residenti della corte per il fortissimo spavento". Residenti momentaneamente evacuati per consentire lo svolgimento delle operazioni di spegnimento in sicurezza. I vigili del fuoco sono rimasti in via Brera per parecchie ore. Al momento, sulle cause del rogo, è possibile fare soltanto delle ipotesi. Un possibile corto circuito, forse. Graziano Masperi