Quotidiano Nazionale logo
11 apr 2022

Esce con il windsurf e scompare

Disperso da sabato turista tedesco sorpreso nell’Alto Garda da raffiche di vento a 60 chilometri orari

beatrice raspa
Cronaca
La Guardia costiera ha schierato le motovedette mentre a terra le ricerche senza sosta toccano a vigili del fuoco e. Arma
La Guardia costiera ha schierato le motovedette mentre a terra le ricerche senza sosta toccano a vigili del fuoco e. Arma
La Guardia costiera ha schierato le motovedette mentre a terra le ricerche senza sosta toccano a vigili del fuoco e. Arma

TIGNALE (Brescia)

di Beatrice Raspa

Esce con il windsurf sul lago, il tempo cambia, la giornata da soleggiata vira improvvisamente in burrasca, e lui scompare. Allarme sabato sull’Alto Garda per un turista tedesco in vacanza a Tignale del quale non c’è più traccia. L’uomo, un 54enne in ferie con la moglie e alcuni amici, l’altro ieri aveva deciso di godersi un anticipo di estate mettendo in acqua la sua tavola munita di vela. Con il trascorrere delle ore però le condizioni meteo sono radicalmente cambiate, e c’è il fondato timore che lo sportivo si sia trovato in difficoltà. Il cielo si è rannuvolato e ha portato pioggia, si è alzato un forte vento che ha spazzato il lago con raffiche a 60 chilometri orari e ha generato onde tali da costringere le imbarcazioni a rientrare di corsa in porto, il tepore primaverile ha lasciato posto a un freddo gelido.

Il windsurfer è stato avvistato l’ultima volta intorno alle 16,30 al largo della località Prà de la Fam, nei paraggi della limonaia che si affaccia sulla Gardesana, quando il cielo non prometteva ormai nulla di buono. Veleggiava a grande distanza dalla riva, e da quel momento in poi ha fatto perdere ogni traccia. Non vedendolo rientrare, la moglie e gli amici alle 19 hanno chiamato il 112. Le ricerche sono iniziate subito. La Guardia costiera ha messo in campo la motovedetta CP862 per perlustrare il lago, mentre a terra hanno collaborato i vigili del fuoco di Brescia, di Salò e di Riva del Garda con i carabinieri di Gargnano e della Compagnia di Salò. L’automobile del 54enne è stata trovata regolarmente parcheggiata nei pressi dell’albergo di Tignale dove alloggiava con la famiglia, e dove l’aveva lasciata.

Nella notte tra sabato e domenica, alle 3, è stata rinvenuta la tavola da surf che si ritiene stesse utilizzando al momento della scomparsa. Era qualche chilometro più a Sud, nei pressi del circolo velico di Toscolano. L’ipotesi è che a sospingerla siano stati la corrente e il vento delle scorse ore. Anche ieri per tutto il giorno sono proseguite senza sosta le ricerche – il centro di coordinamente è stato allestito in via Religione a Toscolano – condotte pure via cielo con l’ausilio di un elicottero dell’Aereonautica militare di Poggio Renatico e dei droni dei pompieri di Brescia. Il surfista però risulta ancora disperso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?