Quotidiano Nazionale logo
26 feb 2022

Rapine e accoltellamenti a Varese: più controlli nella zona delle stazioni e della movida

Le forze dell’ordine aumentano le pattuglie dopo gli ultimi avvenimento

lorenzo crespi
Cronaca
VARESE CONTROLLI NOTTURNI VOLANTE POLIZIA DI STATO DURANTE 2° LOCKDOWN PER COVID IN PIAZZA MONTE GRAPPA
Controlli notturni

Varese - Dopo gli ultimi episodi di cronaca che si sono verificati nel centro di Varese, in particolare nella zona delle stazioni ferrovarie, le forze dell’ordine incrementano le attività di pattugliamento. La Questura di Varese ha disposto un rafforzamento dei controlli con "servizi alto impatto", anche con l’ausilio del Reparto prevenzione crimine Lombardia e con il supporto di pattuglie della polizia locale, attraverso servizi finalizzati alla prevenzione dei reati, mediante l’impiego di personale soprattutto nelle ore pomeridiane e serali.

Verranno pattugliati in particolare i piazzali Trento e Trieste, antistanti le stazioni ferroviarie varesine, e le vie Como e Milano, zone tradizionalmente "sorvegliate speciali" da parte delle forze dell’ordine e ultimamente teatro di diversi episodi criminosi. Tra questi da ricordare l’accoltellamento di cui è stato vittima, per fortuna senza conseguenze gravi, un ragazzo di 19 anni nella mattina di san Valentino in viale Milano. E poi una rapina nella notte tra sabato e domenica scorsa, nella vicina via Como, dove un uomo è stato aggredito poco dopo aver prelevato dei soldi al bancomat. Sotto minaccia di un coltello è stato costretto a consegnare quello che aveva ai rapinatori.

Avvenimenti che hanno riportato il tema della sicurezza al centro del dibattito politico in città, con la Lega che ha attaccato più volte la maggioranza nel giro di pochi giorni, sottolineando anche altri episodi recenti come l’evasione in pieno giorno di due detenuti dalla casa circondariale dei Miogni e la vendita di merce rubata in piazza Repubblica denunciata da un servizio di Striscia la Notizia. Il partito di Salvini attraverso il commissario cittadino Marco Bordonaro ha accusato la giunta di avere di fatto ignorato il problema della sicurezza. L’Amministrazione dal canto suo ha promosso un’intensificazione delle attività della Polizia locale, con controlli in sinergia con la Guardia di Finanza lo scorso fine settimana, tra il centro storico, i Giardini Estensi e proprio l’area delle stazioni. Attività a cui si aggiunge ora quella a supporto della Questura. I controlli disposti dalla Polizia di Stato si estenderanno anche ai luoghi della movida.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?