ILARIA CHECCHI
Calcio

Le pagelle rossonere: Maignan salvatore della patria, Tomori monumentale, furia Diaz

Giroud, prova di sacrificio, Leao delude le aspettative

Olivier Giroud celebra l'ingresso ai quarti di Champions del Milan

Olivier Giroud celebra l'ingresso ai quarti di Champions del Milan

Serata europea per il Milan che, forte dell’1-0 del match di andata, vuole conquistare i quarti di finale di Champions League in casa del Tottenham di Conte: missione compiuta e il cielo di Londra si tinge di rossonero. 0-0 il finale. Ecco le pagelle rossonere: MILAN (3-4-2-1): Maignan 8 La parata su Kane nel recupero è decisiva e vale i quarti di finale. Kalulu 7 Regala una prova senza paura e di carattere: si allarga quando serve, affonda e rientra con i giusti tempi. Thiaw 7 Disinnesca con buonissima scelta di tempo il potenziale offensivo di casa e non disdegna sortite offensive. Falli tattici intelligenti. Tomori 7,5 Si occupa molto bene di Kane e spazza via all’occorrenza: primo tempo impeccabile dove non sbaglia nulla e blocca ogni linea di passaggio. Messias 6 Spreca due buone occasioni per segnare peccando di precisione nella mira. 55’ Saelemaekers 6 Entra a freddo ma è in partita. Tonali 6,5 Fulcro del centrocampo rossonero, cerca a più riprese di servire Leao e Giroud ma si beve il gol del vantaggio facendosi chiudere da Davies. Krunic 5,5 A volte tende ad abbassarsi troppo e commette un paio di leggerezze che potevano costare caro. Theo Hernandez 7,5 Inserimenti potenzialmente letali, controllo e freschezza: fondamentale nelle due fasi, annulla Kulusevski e manda in tilt Romero, espulso per un brutto fallo su di lui. Brahim Diaz 7,5 Dà la giusta cattiveria agonistica in mezzo al campo e apre il gioco a dovere: sfiora il gol del vantaggio a inizio ripresa ma Forster si supera. 80’ Bennacer 6. Ci prova. Leao 5,5 Romero non usa il fioretto per provare a fermarlo ma pecca di generosità evitando di rincorrere gli avversari. Primo tempo sotto le aspettative, nel nuovo posizionamento in campo sembra non ritrovarsi. Mostra poca cattiveria e butta alle ortiche delle buone chances gol: doveva dare di più. 88’ Rebic sv. Giroud 6,5 Si sacrifica favorendo Leao e i compagni e facendo a sportellate con i padroni di casa. Lavoro sporco ma preziosissimo. 80’ Origi 6. Clamoroso palo in extra time. All. Pioli 7,5 Dopo 11 anni porta il Milan ai quarti di finale di Champions League: i suoi regalano una prova di sofferenza, lucidità e determinazione. Peccato solo per il gol mancato ma il sogno europeo continua. Voto squadra 7,5. A disposizione: Mirante, Calabria, Ballo-Touré, Kjaer, Florenzi, Pobega, Gabbia, De Ketelaere. TOTTENHAM (3-4-3): Forster; Romero, Lenglet, Davies; Emerson, Skipp, Hojbjerg, Perisic; Kulusevski, Kane, Son. A disposizione: Austin, Whiteman, Sanchez, Richarlison, Danjuma, Porro, Tanganga, Lucas Moura, Sarr, Devine. All. Conte.