Enrico Levrini
Calcio

Como-Palermo 1-1, Cerri pareggia su rigore al Sinigaglia

Con un po’ più di coraggio i lariani potevano ambire a prospettive migliori

Cerri, in gol su rigore (Foto archivio)

Cerri, in gol su rigore (Foto archivio)

Como, 1 maggio 2023 – Un pareggio per 1 a 1, fra Como e Palermo, che fa dire addio ai sogni playoff dei lariani, ma che gli dà quasi la certezza della salvezza. E’ il quarto pareggio consecutivo per i lariani, che con un po' più di coraggio, potevano ambire a prospettive migliori.

Longo parte con un assetto diverso dal solito, un centrocampo a cinque, con Iovine e Da Cunha come mezzali. All’inizio subito Gomis protagonista, Sala fugge a sinistra e crossa in area, dove Buttaro salta più in alto di tutti e da due metri colpisce di testa, il portiere lariano compie un miracolo deviando la palla sulla linea.

Palermo in vantaggio al 16’, Brunori da fuori area scarica un rasoterra di sinistro che si stampa sul palo alla sinistra di Gomis, la palla torna in area dove arriva Buttaro che di destro infila la porta. Al 18’ Palermo vicino al raddoppio, Verre ci prova di collo pieno dai trenta metri, ma Gomis non si lascia sorprendere e con un gran volo devia la palla destinata all’incrocio. Il Como molto ingessato a centrocampo e in difficoltà sulle fasce, non riesce ad andare alla conclusione.

Al 23’ prima conclusione degli azzurri, punizione battuta da Da Cunha sul secondo palo, dove trova Odenthal, che colpisce di testa, Pigliacelli con un colpo di reni devia sopra la traversa. Al’30’ Vignali scatta in ara a destra, Binks nella sua metà campo lo vede e lo serve con un perfetto lancio, Sala in corsa atterra Vignali è rigore. Sul dischetto va Cerri che spiazza Pigliacelli, è il pareggio. Palermo pericoloso al 42’, il solito Sala mette in area un altro pallone, dove arriva Buttaro, che in scivolata mette fuori di poco.

La ripresa inizia con il Como all’attacco, al 4’ Cutrone ha una palla buona, dopo un azione confusa in area, ma il suo tiro va fuori di poco. Longo per vincere la partita inserisce Arrigoni, Chajia e Parigini. Al 24’ Buttaro con tiro cross, costringe Gomis a una difficile deviazione sopra la traversa. Chajia al 28’ fa il funambolo in area rosanera, serve Parigini che tira alto. Al 33’ clamorosa occasione per i lariani, Arrigoni vede Ioannou sulla sinistra, che crossa subito in mezzo, dove Gabrielloni solitario di testa manda a lato di poco. Pericolosa mischia in area comasca al 42’, in seguito a un cacio d’angolo, il pallone dopo un batti e ribatti, viene calciato da Nedelcearu sopra la traversa. La partita si conclude senza altri sussulti. COMO-PALERMO 1-1 MARCATORI: Buttaro al 17', Cerri su rig. al 32' pt. COMO (3-5-2): Gomis 7; Binks 7, Scaglia 6,5, Odenthal 7; Ioannou 6 (dal 43' st Blanco sv), Bellemo 5,5 , Da Cunha 5 (dal 15' st Arrigoni 6), Vignali 6 (dal 15' st Parigini 6), Iovine 7 (dal 15' st Chajia 6,5 ); Cutrone 5,5, Cerri 5,5(dal 26' st Gabrielloni 6). A disposizione: Vigorito, Cagnano, Fabregas, Faragò, Baselli, Canestrelli, Mancuso. All. Longo 6,5. PALERMO (3-5-2): Pigliacelli 6,5; Mateju 6, Nedelcearu 6,5, Marconi 6,5; Buttaro 7 (dal 38' st Valente sv), Segre 6, Gomes 6,5 (dal 39' st Damiani sv), Verre 6,5 (dal 29' st Broh 6), Sala 7; Brunori 6,5 (dal 39' st Vido sv), Tutino 6 (dal 29 ' st Soleri 6). A disposizione: Grotta, Massolo, Jensen, Barcos, Masciangelo, Bettella, Lancini. All. Corini 6,5. Arbitro: Paterna di Teramo 6,5.