Nelle anticipazioni sulla nuova serie di "Doc - Nelle tue mani", la fiction ispirata alla storia del medico pavese (con lavoro all'ospedale di Lodi) Pierdante Piccioni, si era detto che il Covid avrebbe fatto irruzione nelle corsie dell'ospedale in cui lavora Andrea Fanti, il primario interpretato da Luca Argentero. Nessuno, fra i molti fan delle vicende del Policlinico Ambrosiano (questo il nome della struttura sanitaria al centro della narrazione), avrebbe pensato che la pandemia avrebbe fatto addirittura una vittima nel team di medici presenti sul set.

La vittima, il cui decesso faceva parte della trama della seconda puntata della seconda stagione, andata in onda ieri sera, giovedì 13 gennaio su Rai 1, è Lorenzo Lazzarini, il personaggio interpretato dall'attore foggiano Gianmarco Saurino. La sua scomparsa segue una puntata, la prima, in cui il cast si trova a fare i conti con la prima ondata del virus, quella che colpì il mondo (e l'Italia, prima in Europa) due anni fa, spiazzando anche il personale degli ospedali, travolto da una malattia di cui si sapeva pochissimo e dal numero enorme di ricoveri cui fare fronte.

Secondo quanto affermato dallo stesso Saurino - che ha lasciato il cast in seguito alla sua intenzione di misurarsi con nuove prove attoriali, da qui la "morte" del suo personaggio - la scelta di mostrare sul piccolo schermo una "replica" di quello che è accaduto nelle corsie reali è da intendersi come un tributo ai medici che hanno combattuto il Covid, in alcuni casi anche a prezzo della vita. Ottimo, intanto, il successo di pubblico ottenuto da "Doc" nel debutto della seconda stagione: sono stati superati i 7 milioni di spettatori, con oltre il 30% di share.