Daniele Durante
Daniele Durante

Lecce - Addio al  re della pizzica. E' morto a 66 anni, nella sua casa di Lecce, Daniele Durante musicista e direttore artistico della Fondazione Notte della Taranta. Era malato da tempo e le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi giorni. Lascia la moglie Francesca e i figli Caterina, Ernesto Niceta, Mauro e Flavio. Il maggiore esperto di musica popolare del Salento era considerato il 'genio' della pizzica.

Il ministro della Cultura Dario Franceschini ha ricordato Durante: 'Mi stringo al dolore della famiglia di Daniele Durante in questo triste giorno in cui la cultura italiana perde un grande artista e uno dei maggiori esperti di musica popolare. Grazie all'impegno e alla passione con cui ha guidato la direzione artistica della Fondazione della Notte della Taranta, la manifestazione è diventata un simbolo della vivacità culturale della Puglia e di tutto il Paese e un esempio di successo straordinario per come si è saputa rinnovare mantenendo i propri caratteri originali''.  

Il maggiore esperto di musica popolare del Salento, direttore artistico della Fondazione La Notte della Taranta dal 2016, è stato l'energia e il ritmo innovatore di molte edizioni del Concertone a partire dal 1998 quando opponendosi ai conservatori affianco' 
Daniele Sepe nell'opera di rinnovamento della tradizione musicale salentina. Nel 2010 accolse nella sua casa Ludovico Einaudi e ancora i maestri concertatori Carmen Consoli, Raphael Gualazzi, Fabio Mastrangelo, Andrea Mirò e Paolo Buonvino. Negli ultimi anni ha collaborato agli album di Clementino e Enzo Avitabile. E nel 2013 ha deciso di musicare, dopo l'incontro a Melpignano con lo scrittore Erri De Luca, il testo 'Solo andata' dedicato ai migranti. Nella sua lunghissima carriera ha consegnato brani indimenticabili della tradizione popolare con i suoi inconfondibili arrangiamenti: 'Serenata', 'Luna Otrantina', 'Alla riva del mare', 'Pizzicarella', 'Suspiri'.