La droga
La droga

Villa di Tirano, 17 novembre 2018 - Nel pomeriggio di giovedì 15 novembre, a Villa di Tirano, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tirano, nell’ambito dei controlli mirati a contrastare il fenomeno del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, lungo la statale 38, hanno fermato e sottoposto a controllo una Fiat Regata condotta da G.L., un 54enne italiano, originario di Grosotto.

A bordo del veicolo, all’esito delle verifiche, sono state trovate tracce di marijuana.
A questo punto i militari, ritenendo che presso la propria abitazione l’uomo potesse detenere altra sostanza stupefacente dello stesso tipo di quella rinvenuta nella sua automobile, hanno dato corso a una perquisizione domiciliare presso l’abitazione nella disponibilità del 54enne valtellinese, che ha consentito di rinvenire e sequestrare 567 grammi di sostanza stupefacente del tipo marjuana occultata in cantina, oltre a un bilancino elettronico di precisione e alla somma di denaro contante pari a 1000 euro, ritenuti provento della presunta attività di spaccio, trovati in cucina insieme ad altri 30 grammi di marjuana conservati in un barattolo del caffè.
I carabinieri hanno calcolato che dalla vendita al dettaglio dell’oltre mezzo chilo di sostanza stupefacente rinvenuta, si sarebbe potuto ottenere un ricavo pari a circa 6.000 euro.

L’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Al termine delle operazioni rituali il valtellinese è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Sondrio a disposizione del Pubblico Ministero, il sostituto procuratore della Repubblica di Sondrio. Stefano Latorre, che ha richiesto la convalida dell’arresto al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sondrio. Nella mattinata di sabato 17 novembre il Gip ha convalidato l’arresto, disponendo nei confronti dell’arrestato l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.