Novate Mezzola, bagnanti in spiaggia e ladri in azione nel park

Due nomadi finiscono in manette: rubavano nelle auto parcheggiate, mentre i proprietari si godevano il sole

Nel mirino le auto (foto di archivio)

Nel mirino le auto (foto di archivio)

Novate Mezzola (Sondrio) – Primi caldi e primi bagni al lido di Novate Mezzola. Peccato che in giro ci siano anche dei malintenzionati che campano di espedienti, come i due giovani nomadi di nazionalità italiana scoperti dai carabinieri della locale caserma intenti a rubare nelle auto parcheggiate, mentre i proprietari si godevano il sole.

I militari che fanno capo alla Compagnia di Chiavenna, guidata dal capitano Giuseppe Antonicelli, li hanno scoperti sul fatto e arrestati. I due sono finiti nella casa circondariale del capoluogo. I fatti risalgono ai giorni scorsi. C’è da dire però che la zona è sempre stata tranquilla e sempre più apprezzata, soprattutto il sabato e la domenica, perché attira tanti residenti della Valchiavenna e della bassa Valtellina che si vogliono godere un po’ di relax a pochi chilometri da casa.

Non mancano poi turisti stranieri e gente da fuori provincia che, provenendo dalla Statale 36, trovano una spiaggia subito fruibile con bar e servizi. L’Amministrazione comunale del sindaco Fausto Nonini ha creato inoltre ampi parcheggi a pagamento.