La ruspa danneggiata (Orlandi)
La ruspa danneggiata (Orlandi)

Lovero, 8 maggio 2017 - Inquietante episodio nella notte tra sabato e domenica a Lovero. I Vigili del fuoco del distaccamento di Tirano sono intervenuti nel terreno accanto al campo sportivo del paese per spegnere le fiamme che hanno completamente distrutto un escavatore di proprietà della ditta Edilerre, con sede a Mazzo di Valtellina.

A lanciare l’allarme sono stati i componenti del coro di Lovero, che sabato sera si erano incontrati per le consuete prove nei locali della parrocchia. Quando sono usciti e sono passati davanti al campo sportivo hanno visto il mezzo in fiamme e hanno subito allertato i pompieri che, presto intervenuti, hanno domato il rogo che, nel frattempo, aveva distrutto l’escavatore. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Tirano, che ora indagano sull’accaduto. L’ipotesi più accreditata al momento è quella di un incendio di origine dolosa, e in paese ieri mattina in molti ne parlavano, inquietati dal grave episodio. E c’è chi è convinto che si tratti di un evidente atto intimidatorio nei confronti del proprietario del terreno, residente a Mazzo di Valtellina, che nelle scorse settimane aveva commissionato alla ditta Betonvaltellina di Tirano la realizzazione di un terrapieno. Lavori che pare potrebbero non andare giù a qualcuno (forse ad un cittadino di Lovero?), magari infastidito dalla realizzazione del terrapieno e che ha deciso, così, di lanciare un eclatante quanto inquietante messaggio dando il mezzo, lasciato nel terreno per il week-end in attesa di riprendere i lavori lunedì, alle fiamme. Al momento però la ricostruzione dell’accaduto non appare semplice: nessuno, infatti, sembra aver visto niente di sospetto, e nella zona non ci sono telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver ripreso l’incendiario nell’atto di appiccare l’incendio. I carabinieri hanno comunque già sentito il proprietario del terreno, che potrebbe avere dato informazioni utili ad identificare l’autore del grave gesto.