Incidente sul Moregallo. Escursionista di 58 anni precipita e perde la vita

La tragedia a Valmadrera, Leopoldo Bonacina non ha avuto scampo. A indicare il punto esatto il cane che lo aveva accompagnato nella gita.

Incidente sul Moregallo. Escursionista di 58 anni precipita e perde la vita

Incidente sul Moregallo. Escursionista di 58 anni precipita e perde la vita

È stato trovato morto, dopo essere precipitato lungo un canalone per un centinaio di metri sul monte Moregallo. Leopoldo Bonacina, 58 anni di Valmadrera, è stato recuperato giovedì sera dai volontari della stazione Triangolo Lariano del Soccorso alpino. L’allarme era scattato poco prima delle 18.30 per il mancato rientro dell’uomo, uscito per un’escursione con il suo cane.

I volontari del Soccorso alpino hanno cominciato a perlustrare tutti i sentieri della zona cercando di individuare il tragitto che potesse aver seguito l’escursionista, che faceva parte del gruppo alpinistico Osa di Valmadrera. Proprio da Valmadrera sono partite le ricerche, per estendersi fino a Canzo, sul fronte comasco. A richiamare i soccorritori sul punto esatto, verso e le 20 è stato il suo cane, che abbaiava nei pressi del canalone Belasa, sul Monte Moregallo, esattamente dove Bonacina era precipitato. Uno scivolone tragico di un centinaio di metri, dalla cresta fino in fondo al canale, dove giaceva ormai senza vita.

L’intervento, svolto al buio fin dall’inizio, è stato molto complesso. È stato attivato l’elisoccorso di Como di Areu, ma inutilmente. Il medico ha constatato il decesso e il corpo è stato recuperato con il verricello, e le squadre sono rientrate in serata poco prima delle 23. Le ricerche sono inoltre state caratterizzate da un episodio particolarmente sgradevole, segnalato dallo stesso Soccorso Alpino: durante le operazioni di ricerca, alcune persone non identificate hanno disturbato lo scenario, utilizzando un puntatore laser: "Un comportamento inappropriato - ha denunciato il Cnsas - che mette a rischio la sicurezza dell’equipaggio dell’elicottero e importuna i soccorritori e quindi da non mettere in atto. L’incidente ha lasciato tutti molto scossi: Bonacina, escursionista esperto, si recava spesso in quella zona, assieme al suo cane come avvenuto anche giovedì, ma in tanti anni di passione per la montagna, aveva affrontato percorsi ben più complessi. "Ieri in serata, l’elicottero ha solcato il buio e la speranza ha lasciato il posto ad una struggente notizia. Leo purtroppo è deceduto sul Moregallo, la montagna di casa – scrive sulla pagine Facebook il Gruppo Osa Valmadrera –. Siamo scossi ed increduli dell’accaduto. Ci stringiamo in un forte abbraccio alla mamma, alle sorelle ed a tutti i familiari".