Quotidiano Nazionale logo
22 mar 2022

Il trapper Baby Gang "non è pericoloso"

Bocciata la richiesta di sorveglianza speciale per Zaccaria Mouhib

Baby Gang non è un pericolo pubblico da tenere d’occhio. Il giudice della Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano ha cassato la richieste del questore di Sondrio di applicare la misura della "sorveglianza speciale" per 24 mesi a carico del trapper 21enne Zaccaria Mouhib, originario di Lecco ma residente in provincia di Sondrio. La misura era stata chiesta perché ritenuto "pericoloso socialmente", "dedito alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo la sicurezza e la tranquillità pubblica" e perché avrebbe "utilizzato la sua influenza per promuovere in zone aperte al pubblico delle riunioni non autorizzate che sono sfociate in scontri con le forze dell’ordine, creando in tal modo situazioni di serio pericolo". Per i giudici però non è così.

D.D.S.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?