Enaip, nuovi corsi per tecnici del turismo: ecco quali sono

Morbegno, open Day il 20 gennaio. Donegà: “Vogliamo formare professionisti capaci di valorizzare il territorio a 360 gradi”

Studenti in un laboratorio Enaip

Studenti in un laboratorio Enaip

Enaip spalanca le porte a famiglie e giovani impegnati nella scelta del percorso scolastico dopo la terza media: il prossimo Open Day è il 20 gennaio dalle 14 alle 17. Nella storica sede di via Credaro verranno accolti gli aspiranti tecnici di sport, turismo e tempo libero, i meccanici e gli operatori del legno e bioedilizia. La nuova sede di via Caccia Dominioni, invece, ospiterà chi vuole approfondire il corso di estetica e benessere.

Imparare un mestiere e trovare lavoro sono gli obbiettivi di Enaip che a Morbegno offre 4 percorsi di studio: il nuovo corso per tecnici dei servizi di animazione turistica, sportiva e del tempo libero, quello per meccanici d’auto, di bioedilizia e lavorazione del legno e di estetica e benessere. Per raggiungere la qualifica di operatore sono necessari 3 anni; il 4° anno consente di ottenere la qualifica di tecnico che per il corso di estetica significa ottenere l’abilitazione alla professione. Valore aggiunto di Enaip è il forte collegamento con il mondo del lavoro: percorsi di stage e tirocinio, presenza di docenti professionisti con attività propria che mettono le loro competenze a disposizione dei ragazzi per insegnare loro il mestiere e una consolidata collaborazione con le imprese. Tutto ciò si traduce in un grande successo in termini di sbocchi lavorativi per gli iscritti che, al termine del percorso scolastico, hanno in mano proposte concrete di lavoro.

Andrea Donegà, direttore Enaip Morbegno e Lecco, commenta soddisfatto: "Accanto ai corsi storici, per meccanici d’auto ed estetiste, e a quelli fortemente innovativi come il corso operatore del legno-bioedilizia figura professionale richiestissima dal mercato valtellinese delle case passive e ad alto risparmio energetico, la grossa novità è la partenza, a settembre, del corso per tecnici dei servizi di animazione turistica, sportiva e del tempo libero della durata di 4 anni e che sta ricevendo molti apprezzamenti e riscuotendo parecchio successo, a significare che la proposta sa cogliere le aspettative dei giovani, oltre a rispondere ai bisogni del territorio e delle imprese". Lo sport, quindi, resta al centro di questo corso innovativo che vuole aiutare le ragazze e i ragazzi a fare delle loro passioni una professione, puntando alle Olimpiadi 2026 che sono l’occasione per sviluppare un settore in forte crescita. Accanto alla valorizzazione dello sport, si imparerà a promuovere le realtà turistiche, culturali, sociali, enogastronomiche.

"Vogliamo formare professionisti capaci di valorizzare il territorio a 360 gradi: sport, turismo, enogastronomia, storia, svago e conoscenza degli eventi. L’approccio pratico e la didattica all’avanguardia faranno la differenza per appassionare gli studenti accompagnandoli nel futuro. Il mondo del lavoro sta già aspettando questi giovani per dare un cambio di passo a un settore fondamentale", prosegue. Dopo il 4° anno è possibile accedere ai percorsi IFTS di Formazione Tecnica Superiore o frequentare il 5° per il diploma di Scuola secondaria superiore. Enaip organizza i corsi per Asa e Oss, figure professionali fondamentali in Rsa e ospedali ed "è partito per la prima volta un percorso IFTS dedicato ai tecnici della manutenzione dei sistemi meccatronici del veicolo. I ragazzi iscritti svolgono il corso in apprendistato, alternando lavoro e formazione" conclude Donegà.