Bormio, la pista Stelvio si conferma sempre più regina delle nevi

La commissione della Federazione ha promosso gli interventi programmati Valutazioni positive sull’ammodernamento dell’impianto di innevamento e sulla fibra ottica

Dominik Paris sul podio di Coppa del Mondo disputata sulla Stelvio di Bormio

Dominik Paris sul podio di Coppa del Mondo disputata sulla Stelvio di Bormio

Bormio, 3 settembre 2023 – La commissione della Fis promuove in pieno gli interventi programmati per rendere la pista Stelvio una delle più tecnologiche al mondo. Da classica del circuito bianco a regina delle gare olimpiche nel 2026: il destino della Pista Stelvio è proiettato ai vertici della tecnologia visto che dal punto di vista sportivo lo è già da tanti anni. È una promozione a pieni voti quella della Federazione Internazionale Sci, giunta ieri, al termine di due giorni di sopralluoghi.

L’appuntamento è consueto in vista della discesa libera e del super gigante della Coppa del Mondo del 28 e 29 dicembre, ma quest’anno è stata l’occasione per verificare il cronoprogramma delle opere per migliorare la pista in vista delle Olimpiadi. Dall’ammodernamento dell’impianto di innevamento alle infrastrutture per il potenziamento della capacità di innevamento, dalla riqualificazione di Ski Stadium e area arrivi al miglioramento della zona di partenza, ai cablaggi in fibra, agli impianti di cronometraggio e illuminazione.

“Alta tecnologia e sicurezza sono le basi da cui siamo partiti per ridefinire la Pista Stelvio – sottolinea l’assessore Samanta Antonioli –. È il nostro vanto, il biglietto da visita che promuove Bormio e la Valtellina nel mondo e dopo questi interventi sarà uno dei tracciati più belli del circuito".

Dopo due giornate di verifiche responso positivo da parte di Marksus Waldner, chief race director maschile della Fis, e di Massimo Rinaldi di Fisi. "Siamo sulla buona strada – hanno dichiarato –. I prossimi passaggi dovranno tenere conto del cronoprogramma e delle esigenze sia tecniche che del territorio”. Per il Comitato organizzatore di Milano Cortina presente il responsabile dell’Area Sport Alberto Ghezze. In chiave olimpica, ma non solo, la presenza di Josef Gruber, sports & event manager della Federazione internazionale di sci alpinismo.