Roma, 26 gennaio 2021 -  Dopo le dimissioni presentate dal premier Giuseppe Conte si apre la fase delle consultazioni del presidente della Repubblica. Le consultazioni  inizieranno nel pomeriggio di oggi, di mercoledi' 27 gennaio,  per concludersi nel tardo pomeriggio di venerdì.  Tre giorni durante i quali il premier e i partiti che lo sostengono cercheranno di allargare la maggioranza o di trovare una forma di accordo con Renzi per recuperare quel pacchetto di voti che a oggi manca al Senato. Al presidente dela Repubblica poi il compito di tirare le fila e decidere se fare un nuovo giro di consulòtazio o dare un mandato allo stesso Conte o a nuovo nome capace di cucire una maggioranza a Camera e Senato. 

Per ora una sola certezza: le consultazion che il  presidente Sergio Mattarella  aprirà ufficialmente domani alle  17, mercoledì 27, con l'incontro istituzionale con la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati seguito alle 18 da  Roberto Fico presidente della Camera. S

Sarà  giovedi' 28 gennaio il giorno dei faccia a faccia con i gruppi politici. Si inizia alle  10 con il Gruppo Parlamentare "Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)" , dalle  10.30-12.30 tocca ai rappresentanti dei gruppi Misti. Alle 16.45 saliranno al Colle il gruppo parlamentare "Liberi e Uguali", seguito alle 17.30 da  Italia Viva - PSI del Senato  e Italia Viva della Camera dei deputati. Alle 18.30 tocca ai leader del  "Partito Democratico" .

La mattina di venerdì  29 gennaio si svolgerà la Cerimonia di inaugurazione dell'Anno Giudiziario della Corte Suprema di Cassazione per cui le consultazioni inizieranno nel pomeriggio. Alle 16
si presenteranno dal presidente della Repubblica i rappresentati del centrodestra "Fratelli d'Italia",   "Forza Italia - Berlusconi Presidente - UDC",  "Lega - Salvini Premier",  "Idea e Cambiamo"  "Noi con l'Italia - USEI e  Cambiamo" . Alle 17.00 sarà il turno del  "Movimento 5 Stelle". Poi la decisione del presidente Mattarella.