Trombosi venosa, primo intervento in Italia con tecnologia laser

PAVIA Eseguito al San Matteo, per la prima volta in Italia, un intervento di rimozione di un dispositivo endocavale con...

Trombosi venosa, primo intervento in Italia con tecnologia laser
Trombosi venosa, primo intervento in Italia con tecnologia laser

Eseguito al San Matteo, per la prima volta in Italia, un intervento di rimozione di un dispositivo endocavale con tecnologia laser. La paziente sottoposta alla procedura un anno fa era stata ricoverata in Chirurgia vascolare per un’emorragia cerebrale con trombosi venosa profonda. All’epoca era stata sottoposta a posizionamento di un “filtro cavale removibile“ per prevenire un’eventuale embolia polmonare acuta. Trascorso quasi un anno dall’impianto e guarita dalla trombosi venosa profonda, il filtro poteva essere rimosso. Ma gli specialisti hanno notato la presenza di “lacinie cicatriziali“ tra il filtro cavale e la parete della vena cava inferiore. Da qui l’idea di utilizzare un catetere cavo con all’estremità distale una “fonte laser ad eccimeri“, tecnica utilizzata all’estero. La procedura, eseguita dai radiologi interventisti Nicola Cionfoli e Riccardo Corti, è durata circa un’ora e ha permesso di recuperare il dispositivo e dimettere la paziente il giorno successivo.