Schianto sulla via Emilia. Travolto da un’auto. Il ragazzo non ce l’ha fatta

Enea Vidali, di Casanova Lonati, avrebbe compiuto 16 anni ad agosto. Frequentava l’istituto Gallini di Voghera e giocava a calcio a Pavia.

Schianto sulla via Emilia. Travolto da un’auto. Il ragazzo non ce l’ha fatta

I soccorsi, lunedì pomeriggio, sul luogo dell’incidente

La speranza è durata meno di una notte, lasciando posto solo alla disperazione per la tragedia. Una vita spezzata a soli 15 anni, ennesima croce sull’asfalto, ma che per la giovanissima età della vittima lascia ancor più sgomenti. Solo lacrime ieri a Casanova Lonati per la troppo prematura morte di Enea Vidali. Studente all’Istituto tecnico agrario Gallini di Voghera, giocava a calcio nella Frigirola di Pavia, società che ieri ha espresso il cordoglio alla famiglia "per questo tragico evento che ha colpito tutti noi". Con la passione per le moto, vedeva certo come un traguardo il suo prossimo compleanno ad agosto: con i 16 anni avrebbe potuto conseguire la patente per guidare anche un 125 di cilindrata, come a 14 anni aveva preso il patentino per mettersi in sella a un 50cc. Ma proprio mentre guidava il suo Fantic 50 è rimasto vittima dell’incidente stradale, successo verso le 15.30 di lunedì sulla Statale 10 Padana inferiore a Redavalle. Gli accertamenti della Polstrada di Pavia sono ancora in corso: dopo i rilievi sul posto, sono stati posti sotto sequestro sia la moto Fantic che le due automobili coinvolte nel tragico sinistro, per il quale la Procura di Pavia, attraverso il sostituto procuratore Andrea Zanoncelli, ha aperto il fascicolo per omicidio stradale.

Oltre alla Jeep Renegade che viaggiava nella stessa direzione di marcia del 15enne, da Broni verso Redavalle e Casteggio, risulta infatti coinvolta anche una Punto che arrivava dall’oposto senso di marcia. Il 39enne romeno alla guida della Jeep, in base alla prima ricostruzione della dinamica che dovrà essere confermata o corretta dagli accertamenti in corso, avrebbe effettuato un sorpasso, in punto in cui la manovra è vietata, andando a tamponare la moto del 15enne che si trovava al centro della carreggiata per svoltare a sinistra, all’incrocio per Pietra de’ Giorgi. Il parabrezza della Renegade è sfondato, sul lato destro del passeggero, dall’impatto con il motociclista che è stato quindi sbalzato a diversi metri di distanza, finendo sulla corsia dell’opposto senso di marcia mentre stava arrivando la Punto, che avrebbe quindi urtato sia la moto che il centauro. Le condizioni di Enea Vidali sono subito parse gravissime e i soccorritori sanitari lo hanno trovato in arresto cardio cicolatorio. Portato al Policlinico San Matteo di Pavia con le manovre rianimatorie ancora in corso, ricoverato e operato d’urgenza, verso le 5 di ieri è stato constatato il decesso. Prima di poter fissare il funerale dovrà essere eseguita l’autopsia.