San Siro, è conto alla rovescia. Premiata l’attenzione al prossimo

Undici benemerenze, di cui tre alla memoria. A riceverle, domani, medici ed esponenti del Terzo settore

Il vescovo Corrado Sanguineti
Il vescovo Corrado Sanguineti

Undici benemerenze, di cui tre alla memoria. Domani dalle 15,30 l’aula magna del Collegio Ghislieri ospiterà la solenne cerimonia dedicata al santo patrono, durante la quale saranno premiati coloro che si sono distinti soprattutto per l’attenzione al prossimo. A ricevere il riconoscimento saranno la presidente di Anffas Mauretta Cattanei; Rocco Rosa che da ragazzo cadendo su una mina inesplosa ha perso entrambe le mani e la vista ma si è sempre prodigato per gli altri; il team di specializzandi dell’Università in Medicina d’urgenza ha prestato la propria opera in Ucraina; l’Odv Un nuovo dono fondata da Massimo Zanotti che si occupa del dopo do noi; Lorenza Bergamaschi dell’hospice del Santa Margherita, "medico di formidabile intuito – recita la motivazione – che ha incarnato lo spirito missionario nella quotidianità".

Per l’impegno nello sport riceveranno la medaglia l’Usd Sanmaurese Pavia e Giovanni Arrigo Rona per aver fatto conoscere Pavia a livello nazionale e internazionale attraverso il bridge. Proposto dal sindaco Fabrizio Fracassi invece il rettore del Collegio Borromeo, Alberto Lolli. Tre riconoscimenti saranno poi assegnati alla memoria: a Daniele Marchi, maestro della scuola dell’infanzia Giuseppe Negri, travolto e ucciso in bicicletta; a Fulvio Avvantaggiato, medico, musicista e vicepresidente del Comitato Pavia Asti Senegal che si è sempre occupato degli altri ed è prematuramente scomparso; a Katia Pietra, referente pavese di Ledha.

Dopo le benemerenze saranno consegnati gli attestati ai dipendenti comunali con trent’anni di servizio e ai maestri del lavoro. Prima della cerimonia civile, alle 10 in Duomo il vescovo Corrado Sanguineti presiederà il solenne pontificale. Per tutta la giornata i tradizionali panini di San Siro preparati dall’Associazione panificatori pavesi saranno distribuiti per raccogliere fondi da destinare ai meno fortunati. A chiusura della giornata, alle 20, il Teatro Fraschini ospiterà il tradizionale concerto di San Siro promosso dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia e da I Solisti di Pavia.

Protagonisti sul palco Enrico Dindo alla direzione, e il giovane talento del violoncello Ettore Pagano, allievo della Pavia Cello Academy e già vincitore di numerosi concorsi internazionali. L’intero incasso verrà devoluto alla Mensa del povero di Canepanova e alla Mensa del fratello di San Mauro.