Pavia, bimba di tre anni rischia di annegare in piscina: rianimata da due infermiere fuori servizio

La piccola stava facendo il bagno nella vasca dei bambini: all’improvviso è andata sotto. Quando i bagnini l’hanno estratta dall’acqua era semi incosciente, ma nella struttura erano presenti due operatrici del San Matteo che stavano passando il Ferragosto in piscina

I soccorsi in piscina (Archivio)
I soccorsi in piscina (Archivio)

Pavia – Una bimba di soli tre anni ha rischiato di annegare alla piscina Campus di Pavia: è stata salvata dai bagnini della struttura, che l’hanno vista inabissarsi e non riemergere, e poi rianimata sul posto da due infermiere fuori servizio.

Secondo quanto ricostruito finora, nel tardo pomeriggio, la piccola è entrata nella vasca per i bambini, dove l’acqua è bassa, ma – per cause ancora accertare – è comunque finita sotto. Sono stati i bagnini presenti nella struttura a vederla in difficoltà e tirarla subito fuori dalla vasca.

Quando è stata estratta dalla piscina, la piccola era semi incosciente: ad intervenire per rianimarla sono state due infermiere fuori servizio dell’ospedale San Matteo che si trovavano in piscina per trascorrere il Ferragosto.

Nel frattempo sono arrivati sul posto i soccorsi e il medico del 118 arrivato con l’ambulanza ha concluso la rianimazione. La piccola è stata quindi portata al pronto soccorso del Policlinico, dov’è ricoverata in osservazione nel reparto di Rianimazione