Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 apr 2021

Raccolta di fondi per salvare gli animali dell’Oasi

Sant'Alessio, in circa due settimane versati quasi 6mila euro per sostenere l’attività

11 apr 2021
Giulio Salamon nell’“Oasi Sant’Alessio”
Giulio Salamon nell’“Oasi Sant’Alessio”
Giulio Salamon nell’“Oasi Sant’Alessio”
Giulio Salamon nell’“Oasi Sant’Alessio”

Sant'Alessio (Pavia) - «Adotta un animale dell’Oasi Sant’Alessio": già raccolti quasi 6mila euro in due settimane. La gara di solidarietà, promossa dai gestori dell’Oasi sulla piattaforma "GoFundMe", ha lo scopo di garantire cibo e cure per gli animali dell’Oasi chiusa ai visitatori per il Covid. "Gli animali dell’Oasi - spiegano i gestori Lorenza e Giulio Salamon - si sostengono solo col contributo dei visitatori del Parco, senza il quale manca il necessario per mantenerli. L’apnea finanziaria, causata dall’emergenza Covid, rischia di esaurire le esigue riserve. Aiutaci a mantenere gli animali al meglio". E all’appello hanno già risposto tanti: a ieri, la raccolta è di 5.975 euro, con l’obiettivo fissato a 8mila euro. "Grazie alle donazioni che stanno arrivando - commentano i gestori - nessun animale dell’Oasi si è accorto che la situazione è cambiata. Cibo e cure non sono mai mancati".

Oltre alle donazioni, altri fondi sono raccolti con biglietti per visite pagati in anticipo, che resteranno validi per il 2021 e potranno essere utilizzati quando il parco riaprirà ai visitatori. In 48 anni di attività e ricerca, nell’Oasi di Salamon i progetti di conservazione di molte specie autoctone stanno ripopolando la pianura: "Le reintroduzioni del Martin Pescatore - spiegano - della Cicogna, dell’Avocetta, dell’Upupa, dello Scoiattolo europeo, del Gruccione, di molte specie di Oche e Anatre selvatiche, per non parlare del Gheppio e della Gru europea, sono i nostri fiori all’occhiello". S.Z.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?