MICHAEL CUOMO
Monza Calcio

Il Monza sbanca Marassi: Maldini porta Palladino in trionfo, finisce 3-2

Il figlio d'arte risolve la pratica Genoa. Brianzoli avanti di 2 e poi recuperati, il mister azzecca i cambi e supera il Torino in classifica

Daniel Maldini

Daniel Maldini

Monza – C'è tutto nella vittoria del Monza a Genova: tre punti, altrettanti gol, la gestione del vantaggio e la rincorsa dell'imprevisto, il momentaneo pareggio di Gilardino nella pozza di Marassi. Alla fine, perché in Brianza la nota romantica non può mancare, è Maldini a fare esultare Adriano Galliani. Una storia infinita, che da settimane è tornata a essere attualità come negli anni d'oro del Milan di Paolo: Daniel ha apparecchiato il vantaggio proprio contro i rossoneri, ha sbloccato il pomeriggio di Salerno e deciso la notte sotto la Lanterna. Il piano di Palladino aveva funzionato alla perfezione: Bondo mette in ombra Gudmundsson e Monza gode. Prima con Pessina, che chiude il triangolo della trequarti aperto da Dany Mota e rifinito da Colpani, che serve al capitano la palla solo da spingere in rete per il vantaggio. Quindi il portoghese decide di stampare la copertina dell'album del campionato monzese: il piatto d'argento lo serve il Flaco, poi la mezza rovesciata Panini del 47 biancorosso è di quelle che resterà nelle sigle tv. Il fermo-immagine da mettere nel portafoglio è al minuto 17.39. La partita a scacchi Palladino-Gilardino entra nel vivo. Il Gila, che ha tremato su una traversa da antologia colpita da Colpani dopo una serpentina e un mancino a giro, si presenta alla ripresa a trazione offensiva. La mossa, però, è lo spostamento di Gudmundsson a sinistra, per accendere la luce. Sotto l'acquazzone spunta un mani di Pablo Marì su corner: se ne accorgono al Var, il fantasista genoano prima sbatte su Di Gregorio e poi ribadisce in rete. Il campo è pesante e il Monza non è abituato fuori dal suo biliardo. Così Akpa Akpro perde palla in mezzo dando a Vitinha terreno utile per aprire il piattone e fare 2-2. Solo la fantasia, che può sembrare follia, può ridare il senso giusto al sabato sera brianzolo. Palladino mette Valentin Carboni e Daniel Maldini, e in 3 minuti il perché è servito. L'argentino nuota tra le maglie rossoblù e calcia su Martinez che risponde in stile hockey, Maldini è lì e raccoglie palla e 3 punti. Raffaele si gode la parte sinistra della classifica, Alberto esce con un rammarico grande così. Il calcio italiano ringrazia: Genoa-Monza finisce 2-3, ma lo spettacolo ha vinto grazie a tutti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su