Quotidiano Nazionale logo
3 apr 2022

La Lube vince a Monza ed è in semifinale

Prova di carattere dei civitanovesi nei playoff. Adesso la squadra è in attesa di conoscere l’avversaria tra Piacenza e Trento

A fine gara i giocatori della Lube salutano i tifosi che li hanno incitato nel palas di Monza
A fine gara i giocatori della Lube salutano i tifosi che li hanno incitato nel palas di Monza
A fine gara i giocatori della Lube salutano i tifosi che li hanno incitato nel palas di Monza

Monza

1

Lube Civitanova

3

VERO VOLLEY : Orduna 3, Katic 7, Beretta 9, Dzavoronok 15, Davyskiba 21, Galassi 9, Gaggini (L), Federici (L), Karyagin 0, Galliani 0, Calligaro 0. N.E. Volpe. All. Eccheli.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 3, Juantorena 13, Simon 12, Zaytsev 18, Santos De Souza 22, Anzani 3, Marchisio (L), Balaso (L), Garcia Fernandez 2, Kovar 1, Yant Herrera 1, Diamantini 1. N.E. Jeroncic, Sottile. All. Blengini.

Arbitri: Lot, Canessa.

Parziali: 26-28, 25-19, 17-25, 23-25.

Note – Durata set: 31′, 26′, 24′, 32′; tot: 113′.

Missione compiuta per la Lube che espugna Monza per 3-1 e stacca il pass per le semifinali di Superlega. In gara 2 i cucinieri, trascinati da Lucarelli e De Cecco, non steccano e si guadagnano il turno successivo dove incroceranno la vincente di Trento-Piacenza.

La gara. In un’Arena di Monza che ribolle, il testa a testa inizia sin dalle prime battute, con i locali che devono rinunciare all’opposto titolare Grozer ed al centro bulgaro Grozdanov. Zaytsev è subito caldo, seguito però a ruota da Davyskiba che al servizio risponde a tono (7-6). I padroni di casa passano a condurre sul +2 con il muro di Galassi, ma un ulteriore break guidato da Zaytsev al servizio vale il sorpasso dei cucinieri. Si prosegue a braccetto per tutto il parziale, con la pipe di Juantorena che vale il 20-20: il filo dell’equilibrio è sottilissimo e quando Monza sale sul +2, Blengini ferma tutto per portare ordine. I padroni di casa conquistano il 24-22 che sembra delineare i giochi, ma la Lube annulla i primi due set point, riuscendo a piazzare l’incredibile sorpasso: Davyskiba viene murato e Zaytsev mette a terra il 26-28.

Nel secondo set Monza reagisce, prendendo la testa degli scambi e salendo sul 10-7. Blengini si rifugia in un nuovo timeout, ma questa volta i brianzoli scappano via approfittando di diverse imperfezioni della Lube. Il servizio di Simon finisce in rete e la sfida torna in parità sull’1-1 (25-19). Il terzo set vede Civitanova tornare a macinare gioco e punti, con Zaytsev e Juantorena che firmano il primo allungo sul 5-9. Lucarelli con l’ace cavalca il parziale ospite, senza che Monza riesca ad opporsi in qualche modo. I ragazzi di Blengini dominano il gioco, mettendo in difficoltà la difesa che perde terreno: il set scivola via con le giocate di Simon e del solito Juantorena, con la Lube che chiude sul comodo 17-25.

Nel quarto set la gara torna ad infiammarsi, con Monza che è spalle al muro e prova il tutto per tutto trascinata dal pubblico: il punto a punto non si schioda, con Davyskiba che non lascia scappare la Lube. De Cecco piazza l’ace dell’11-11, seguito da Zaytsev che regala il vantaggio ai cucinieri. Ancora De Cecco ad inventare con una magia di seconda per il 19-20, che viene però ribaltato dall’ace di Katic. Blengini chiama timeout perché capisce che è il momento di dare tutto: Simon passa in attacco e poi firma il muro che rimette avanti la Lube, ma sono due attacchi consecutivi di Lucarelli a regalare il match point. Monza annulla il primo, ma sul secondo l’arbitro segnala quattro tocchi dei padroni di casa che valgono il successo per Civitanova: la Lube trionfa ed approda in semifinale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?