La presentazione del nuovo ct del Monza, Cristian Brocchi
La presentazione del nuovo ct del Monza, Cristian Brocchi

Monza, 24 ottobre 2018 - Sede di Assolombarda. Un mese dopo. Adriano Galliani siede sulla stessa poltrona di quando il 28 settembre ha presentato il progetto Monza. Ieri mattina però di fianco a lui non c’era il sindaco Dario Allevi, ma il nuovo allenatore biancorosso Cristian Brocchi. La gestione Zaffaroni sotto il comando di Fininvest è durata 24 giorni: il peso della personalità dei nuovi padroni di Monzello ha schiacciato l’ex tecnico e i suoi giocatori.

«Intanto, grazie a Marco Zaffaroni, che ha compiuto un buonissimo lavoro a Monza. – ha esordito Adriano Galliani - Ha vinto lo scudetto di Serie D, ha riportato il Monza in Lega Pro e anche l’anno scorso ha fatto un ottimo campionato. Purtroppo in questa stagione dopo le tre vittorie iniziali sono arrivati solo 2 punti in 5 partite. Ieri quando abbiamo comunicato l’esonero ci siamo parlati con assoluta simpatia».

E poi Cristian Brocchi. «Sono molto contento di essere arrivato a Monza. – ha sottolineato il nuovo allenatore che nel pomeriggio ha diretto il primo allenamento – Questa chiamata è un attestato di stima da parte di Galliani e Berlusconi che mi onora. Per me è un’opportunità importante. Mi ritengo fortunato. Al giorno d’oggi non è scontato avere alle spalle una società come questa che ti permette di lavorare, pensando solo al campo. Sono consapevole della voglia di fare qualcosa di importante della dirigenza. Ora il mio primo obiettivo sarà quello di portare la serenità giusta nello spogliatoio».

Ma le novità per gli appassionati biancorossi non finiscono qui. «Vogliamo avere più tifosi allo stadio e per questo abbiamo deciso di abbassare del 50% il prezzo dei biglietti per le partite a cominciare da quella di Coppa Italia Serie C contro il Novara di mercoledì 31 ottobre. – ha confessato Galliani - Gli under 16 pagheranno solo 2 euro. Insomma, prezzi incredibili per portare tanta gente allo stadio». A proposito di Brianteo, la proprietà Fininvest lo sta rendendo un gioiellino grazie al lavoro di Daniela Gozzi. «Ci stiamo investendo tanti soldi. – ha sottolineato ancora Galliani - Vogliamo in breve tempo riportare la capienza per le partite a 7500 spettatori. Insomma, stiamo mettendo mano alle strutture e questa è una garanzia per i tifosi. L’obiettivo è un Brianteo sempre pieno, di un Monza seguito con la passione dei vecchi tempi».

Ai tifosi , che domenica hanno invitato la squadra a tirare fuori gli attributi dopo il ko contro il Teramo, si è rivolto anche Cristian Brocchi. «Sono stato un giocatore di temperamento, uno che in campo dava tutto. – ha spiegato – Spero che i tifosi siano al nostro fianco nei momenti belli e nei momenti brutti. Quando si crea qualcosa di forte tra la squadra e il pubblico è tutto più bello. Poi qualche momento di difficoltà è normale nel corso delle stagioni. Ma dobbiamo restare uniti per festeggiare poi tutti insieme. In campo dobbiamo fare in modo che i tifosi siano fieri di noi, dando la consapevolezza di aver dato tutto».<WC>