Bloccato per un controllo sulla Valassina, trovato con pistole penna e revolver: arrestato 38enne milanese

Giussano, l'uomo aveva le armi sul furgone e a casa

Le armi sequestrate

Le armi sequestrate

Giussano, 22 marzo 2024 – Un controllo della polizia a un furgone che viaggiava sulla statale Valassina, ha portato al ritrovamento di una penna-pistola: un’arma da sparo a tutti gli effetti, facilmente occultabile, priva di matricola e idonea allo sparo di cartucce calibro 22, come una vera e propria pistola e pertanto considerata, per la legge, un’arma clandestina. Nel furgone erano presenti inoltre 5 cartucce calibro 9 full metal jacket.

I poliziotti della Squadra Mobile di Como, hanno quindi fatto una perquisizione a casa del conducente del furgone, un uomo di 38 anni residente a Nova Milanese. Trovando un’altra penna-pistola, perfettamente funzionante, tre revolver non denunciati, un silenziatore artigianale, tre scacciacani e centinaia di cartucce di vari calibri. Inoltre è stato sequestrato un etto di hascisc. Il trentottenne è stato arrestato in flagranza di reato su disposizione della Procura di Monza, e portato in carcere.