Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 mag 2022

Una rinuncia, una spaccatura e tre candidati

Nel centrosinistra passo indietro del sindaco uscente Longhin, mentre il centrodestra si presenta al voto con due pretendenti

31 mag 2022
gabriele bassani
Cronaca
In alto da sinistra a destra Gianpiero Bocca, Luca Bosio e Michele Santoro
In alto da sinistra a destra Gianpiero Bocca, Luca Bosio e Michele Santoro
In alto da sinistra a destra Gianpiero Bocca, Luca Bosio e Michele Santoro
In alto da sinistra a destra Gianpiero Bocca, Luca Bosio e Michele Santoro
In alto da sinistra a destra Gianpiero Bocca, Luca Bosio e Michele Santoro
In alto da sinistra a destra Gianpiero Bocca, Luca Bosio e Michele Santoro

di Gabriele Bassani Tre candidati sindaci, dieci liste di aspiranti consiglieri comunali, il sindaco uscente che non si ricandida pur avendone diritto e una inaspettata ed inedita frattura nel centrodestra. Sono questi gli elementi caratteristici delle elezioni comunali 2022 a Cesano Maderno. Lo scenario è cambiato sensibilmente rispetto a cinque anni fa, quando i candidati sindaci furono 5 e per l’elezione di Maurilio Longhin, alla guida della coalizione di centrosinistra, fu necessario passare per il ballottaggio, dove ottenne il 53,80% dei consensi, mentre al primo turno si era fermato al 46,06% con lo sfidante Luca Bosio che passò dal 32,37% al 46,20%. Quest’anno il centrosinistra si è compattato attorno al nome di Gianpiero Bocca, 51 anni, funzionario in Provincia, già dipendente del Comune di Cesano Maderno e di Desio. A Cesano è stato anche assessore per due anni nell’ultimo mandato di Gigi Ponti. A sostenere la sua candidatura ci sono infatti Partito democratico, Alleanze Civiche e ViviCesano che compongono la maggioranza uscente, a cui si aggiungono quest’anno Passione Civica (fino ad oggi all’opposizione) e la neonata Pensiero indipendente. Nell’introduzione al programma elettorale, Bocca scrive: "Ho in mente un’idea di città nuova, pensata e vicina ai cittadini, dove le persone e l’ambiente rappresentano i due perni essenziali su cui costruire la Cesano che amiamo". In cima all’elenco delle cose da fare mette i paragrafi relativi alla salute e allo sport. Distribuiti nelle diverse liste a sostegno di Bocca ci sono quasi tutti i consiglieri di maggioranza uscenti e c’è anche il sindaco uscente Maurilio Longhin come capogruppo del Pd. Quattro liste, tra cui quelle di Fratelli d’Italia e Lega, oltre ad Udc e alla civica “Con Bosio per Cesano“, sostengono invece Luca Bosio, 50 anni, avvocato, che si era già presentato nel 2017 con il sostegno del centrodestra allora compatto e della sua lista civica che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?