Tutti i colori della pace. I disegni dei bimbi ucraini e i sogni di una casa sicura

Alla Galleria Civica di Monza la mostra con le opere dei piccoli della città di Irpin "L’arte li aiuta ad affrontare il trauma della guerra e dà loro speranza nel futuro".

Tutti i colori della pace. I disegni dei bimbi ucraini e i sogni di una casa sicura

Tutti i colori della pace. I disegni dei bimbi ucraini e i sogni di una casa sicura

I bimbi ucraini disegnano il loro sogno di pace. E da oggi le loro “bandiere“ coloreranno le pareti della Galleria Civica di Monza nella mostra “Colors to draw peace“. Colori per disegnare la pace. Un progetto partito dalla città ucraina di Irpin con il sostegno delle associazioni VitaWorld, VitaUkr e Forum Donne Italia e la collaborazione del Comune di Monza. L’esposizione sarà inaugurata oggi alle 17 e resterà aperta fino al 7 gennaio. Sarà dedicata ai bambini ucraini che disegnano il loro desiderio più grande in questo momento: la pace in un Paese libero e una casa sicura dove tornare. Il progetto dell’esposizione e il tema scelto hanno le origini nel primo giorno di guerra che colpì l’Ucraina, nelle primissime ore della tragica mattina del 24 febbraio 2022. Così l’autrice Yulia Slipich - direttrice della Kherson’s Art school - dando vita a “Draw Peace“ ha promosso un messaggio di speranza, lanciando ai bambini l’idea, già il 25 febbraio del 2022, di disegnare il mondo che vorrebbero per il domani. E i bambini hanno risposto: con i loro colori e la purezza delle loro intenzioni. “Colors to draw peace“ arriva a Monza dopo mesi di tour in tutta Italia e al termine dell’ultima tappa alla sede del Parlamento Europeo, consolidando i rapporti tra il capoluogo brianzolo e la città di Irpin in questo periodo natalizio, aprendo a future altre collaborazioni.

"Questo evento è di grande importanza sia per i nostri figli sia per l’ulteriore sviluppo dei partenariati tra le nostre città – afferma il sindaco di Irpin Oleksandr Markushyn –. I bambini di Irpin hanno vissuto cose terribili durante l’occupazione della città da parte delle truppe russe. Molti di loro hanno perso parenti, case e scuole. L’arte li aiuta ad affrontare il trauma della guerra e dà a loro speranza per il futuro". "Con questa mostra natalizia vogliamo cercare di immaginare, attraverso gli occhi e la fantasia dei bambini, cosa possa essere la pace", le parole dell’assessora alla Cultura di Monza, Arianna Bettin. L’esposizione è a ingresso gratuito. La Galleria Civica sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Aperture straordinarie: il 26 dicembre e il 1° gennaio dalle 15 alle 19, il 6 gennaio dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.