Il cartellone che s’inaugura. questa sera spazia. da Euripide a Bruce Springsteen
Il cartellone che s’inaugura. questa sera spazia. da Euripide a Bruce Springsteen
di Cristina Bertolini Il ritorno alla vita, il ritorno alla normalità, alla propria terra... e al teatro dal vivo. Proprio il tema del ritorno è stato scelto dal liceo classico Dehon di Monza per lo spettacolo di questa sera alle 20.30 nella cornice de “La notte nazionale del liceo classico“. Christian Poggioni, attore, drammaturgo e regista porta in scena “Nostos“, un monologo, lettura e recitazione sviluppato dalle opere e dalla vita di numerosi autori da Dante a Baudelaire, Terzani, Montale, Brecht. "Fino a pochi...

di Cristina Bertolini

Il ritorno alla vita, il ritorno alla normalità, alla propria terra... e al teatro dal vivo. Proprio il tema del ritorno è stato scelto dal liceo classico Dehon di Monza per lo spettacolo di questa sera alle 20.30 nella cornice de “La notte nazionale del liceo classico“. Christian Poggioni, attore, drammaturgo e regista porta in scena “Nostos“, un monologo, lettura e recitazione sviluppato dalle opere e dalla vita di numerosi autori da Dante a Baudelaire, Terzani, Montale, Brecht.

"Fino a pochi giorni fa – spiega il professor Giacomo Barzaghi, referente del progetto – non pensavamo che saremmo riusciti a organizzare l’evento in presenza e stavamo preparando lo streaming. Poi, complice l’allentamento della pandemia, l’allungamento del coprifuoco e la ripresa dei teatri abbiamo pianificato il ritorno in presenza". E così l’aula magna con finestre aperte, mascherine, distanziamento e gel si trasforma in sala teatrale per 90 spettatori tra studenti, insegnanti e genitori.

Introdurrà la serata un gruppo di ragazzi del triennio con un breve escursus sul tema del ritorno nella letteratura classica, da Enea a Ulisse, e la proiezione di un filmato proposto per tutta Italia dagli organizzatori de “La notte del liceo classico“. Chiuderanno i ragazzi con la lettura di un passo di “Ero e Leandro“. Lavori in corso per il rifacimento del tetto al liceo classico e musicale Zucchi che perciò festeggia il rientro in presenza nella cornice della Villa Reale e del Parco: lunedì vi gireranno il video dello spettacolo itinerante “Le baccanti“ di Euripide. I quadri della tragedia saranno sapientemente montati dal regista Silvano Ilardo, con coreografie di teatrodanza e brani del repertorio rock dagli Acdc, Metallica, Springsteen, Guns&Roses. Il video verrà girato dagli studenti del liceo musicale e presentato sul canale Youtube della scuola.

"Potremo finalmente portare in scena il frutto del laboratorio teatrale – spiega la professoressa Emanuela Gravina – iniziato lo scorso anno, interrotto dal Covid e poi ripreso fra Dad e distanziamenti". Emozionati anche i ragazzi del liceo musicale Zucchi che partecipano al ciclo di eventi per il bicentenario della morte di Napoleone a Villa Pusterla, sede dell’Agrario di Limbiate. Presentano la seconda tranche di quattro concerti questa domenica (gruppi clarinetto e sassofoni) e il 13 giugno (Ensemble vocale, più duetti canto e pianoforte). A scuola settimana di concerti degli anni intermedi e oggi in aula magna concerto dei maturandi. Due ragazze di 4a e 5a hanno vinto il concorso “Scuole in musica“ di Verona e due percussionisti il “Concorso di Giussano“.