Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Stop al disagio, ragazzi protagonisti

Il progetto “Opportunità Mobili” consentirà di portare i giovani verso l’autoimprenditorialità

alessandro crisafulli
Cronaca
Il primo modulo sarà dedicato a “Neo-imprese e start-up: aprire un’impresa nel settore artigiano”
Il primo modulo sarà dedicato a “Neo-imprese e start-up: aprire un’impresa nel settore artigiano”
Il primo modulo sarà dedicato a “Neo-imprese e start-up: aprire un’impresa nel settore artigiano”

di Alessandro Crisafulli

Un giovane coinvolto, stimolato, impegnato, aiutato a tirare fuori le proprie idee, a coltivare le proprie potenzialità, è tendenzialmente un giovane portato sulla retta via, lontana dal possibile – dilagante – disagio. È questa la mission base del progetto “Opportunità Mobili” che vede in prima linea come partner Cooperativa Carrobiolo2000, Consorzio Comunità Brianza, Afol Monza Brianza, Mestieri Lombardia, con il Comune di Desio e l’Ambito di Desio come capofila. Un ampio piano strategico, con il contributo di Regione Lombardia (che ha emesso il bando) e con la collaborazione di Anci. E che adesso si concretizza in un progetto per portare i giovani verso l’autoimprenditorialità: Tira fuori la tua idea di impresa” è il nome dell’iniziativa, che è anche un appello molto esplicito, rivolto a ragazzi e ragazze tra i 18 e i 34 anni.

"Un corso e un laboratorio - spiegano gli organizzatori - per supportare giovani che vogliono avviare o sviluppare la loro attività attraverso nuove idee e collaborazioni". Il percorso si terrà a Villa Longoni, nuovo epicentro formativo e coworking per giovani artigiani in via Grandi. "Il tutto avverrà alternando momenti consulenziali con vari professionisti e momenti di scambio generativo tra maestri artigiani e giovani - spiegano -. Si tratteranno tematiche rivolte a supportare il partecipante nella conoscenza del tessuto artigianale locale, nella pianificazione, gestione economica, organizzazione e diffusione della propria idea di impresa". Il cammino e l’accompagnamento dei partecipanti verso il mondo del lavoro e dell’imprenditoria si svilupperà nel periodo compreso tra il 5 maggio e il 3 giugno. Nove i moduli previsti, si partirà con “Neo-imprese e start-up: aprire un’impresa tradizionale o innovativa nel settore artigiano”, poi “Analisi delle propensioni e delle attitudini all’autoimprenditorialità”, “Business modeling”, e ancora si vedranno le varie forme giuridiche, le possibili fonti di finanziamento, nozioni di contabilità, la parte commerciale, l’importanza del marketing e del networking.

Chiusura con una serie di testimonianze che possono essere di ispirazione per gli aspiranti startupper. In questi giorni sono state aperte le iscrizioni, occorre scrivere a monza@mestierilombardia.it o telefonare ai numeri 039.90.05.670 – 347.38.63.441. Il percorso è totalmente gratuito e partirà con un minimo di 8 adesioni. C’è tempo fino al 3 maggio. Per cogliere le “Opportunità Mobili”, che hanno l’obiettivo di sostenere il protagonismo giovanile, prevenendo e riducendo episodi di disagio e situazioni di povertà educativa e promuovendo benessere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?