Sicurezza in strada: i biker con la coppola si mobilitano

Il gruppo motociclistico Asd Coppola boys di Seregno unisce passione per le due ruote, formazione sulla sicurezza stradale e solidarietà. Con la coppola come simbolo, organizzano raduni e eventi benefici, promuovendo la mobilità su due ruote e contestando i divieti di circolazione per i modelli più vecchi.

Sicurezza in strada: i biker con la coppola si mobilitano

La coppola viene consegnata al momento dell’iscrizione ed è il segno distintivo del gruppo Un’idea nata dai due fondatori siciliani

Passione per le due ruote, impegno sul fronte della formazione e della solidarietà, da quattro anni insieme ad attraversare lo Stivale in sella alle loro moto, da un anno ufficialmente registrati in un’associazione affiliata Fmi dal nome decisamente curioso. Sono i componenti della Asd Coppola boys di Seregno.

"È successo per caso, al termine di un giro io e Alessandro, entrambi di origine siciliana, parcheggiate le moto, ci siamo levati il casco e ci siamo infilati in testa una coppola tolta dalla tasca della giacca, ci siamo messi a ridere dicendo, siamo i coppola boys", racconta Gianfranco Lotà, presidente del sodalizio. Da allora la coppola, che viene consegnata al momento dell’iscrizione è diventato il segno distintivo del gruppo, inserito anche nel logo. La principale attività del gruppo è legata al mototurismo, raduni e trasferte, in giornata, nei fine settimana o anche con obiettivi a più lungo termine come la partecipazione al Trofeo delle Regioni che quest’anno sarà in Sicilia a fine settembre. Si muovono su moto custom, in particolare le Harley Davidson ma non solo. "Accanto al piacere di girare in moto, vogliamo aggiungere la possibilità di fare formazione sulla sicurezza stradale e sulla gestione delle emergenze e del pronto soccorso", spiega il presidente Lotà. Il gruppo si incontra il giovedì sera all’“Honey badger“ di Seregno, diventato quartier generale dell’associazione. "Stiamo pensando anche ad iniziative sul fronte della solidarietà, organizzando eventi e raduni nella prossima estate, a favore di associazioni benefiche a cui siamo legati", prosegue il presidente ricordando anche alcune collaborazioni realizzate recentemente con il Moto club United bikers di Lentate sul Seveso per il Brianza biker fest e con il Moto Club Sempione 33 di Legnano che organizza l’evento Kustom Road a Busto Arsizio, in cui si uniscono le passioni per la musica e per le moto. Altro fronte su cui si muove compatto il sodalizio è quello della promozione della mobilità su due ruote e la contestazione dei divieti di circolazione che si vogliono introdurre per i modelli più vecchi, classificati Euro 0. "Muoversi in moto è sempre meno inquinante che farlo in auto", spiegano.

Gabriele Bassani