Monza, vendono cibo e bevande etniche senza autorizzazione: sequestro nel piazzale della stazione

Identificate due donne, già note per precedenti illeciti della medesima natura

Alcol e cibo etnico abusivo, sequestro in stazione

Alcol e cibo etnico abusivo, sequestro in stazione

Monza, 23 marzo 2024 – Vendevano cibo e bevande etniche senza autorizzazione. Blitz contro il commercio abusivo ieri pomeriggio: sequestrate merci in piazzale stazione.

Durante un controllo della polizia annonaria e commerciale nel piazzale della stazione ferroviaria, gli agenti della polizia locale di Monza hanno proceduto all'identificazione di due donne di nazionalità nigeriana, una classe 1982, residente in provincia di Milano, l'altra classe 1989, residente a Monza, già note per precedenti illeciti della medesima natura, intente a vendere cibi e bevande alcoliche etniche. A seguito degli accertamenti, oltre alle sanzioni amministrative previste dalla legge regionale ( 3.000 euro in misura ridotta) sono stati sequestrati oltre 1.200 articoli di merci alimentari e non alimentari.

L'attività eseguita, oltre alla repressione dell'illecito, si pone in una ottica di tutela del consumatore poiché oltre alla provenienza delle merci non è accertabile se le stesse siano state correttamente manipolate e conservate dal punto di vista igienico-sanitario.